Strage di Secondigliano, muore l’agente ferito, De Magistris: «Medaglia d’oro»

686 0

NAPOLI – È morto Vincenzo Cinque, l’agente della polizia municipale ferito gravemente durante la sparatoria avvenuta a Secondigliano ad opera di Giulio Murolo, infermiere di 48 anni arrestato per strage. Il Luogotenente era ricoverato da due mesi all’Ospedale san Giovanni Bosco. «La Città, il Comune di Napoli oggi piange la morte di Vincenzo Cinque, il luogotenente della Polizia Municipale rimasto gravemente ferito due mesi fa nell’orribile strage di Secondigliano» commenta il sindaco Luigi de Magistris.«La forte fibra di Vincenzo non è bastata a vincere la battaglia per la vita e ci accomuniamo nel dolore abbracciando la moglie Concetta ed i figli Nunzia e Giovanni. L’Amministrazione ha già avviato l’iter per il conferimento della medaglia d’oro al valor civile sia per il Capitano Bruner che per Vincenzo Cinque, che purtroppo saranno entrambe conferite alla memoria.
E’ un giorno triste per la nostra Città che renderà tutti gli onori a Cinque non appena terminate le rituali procedure disposte dalle autorità competenti».

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.