Psg-Napoli, l’impresa compiuta comunque: lezioni di calcio al Parco dei Principi

719 0

di Sandro Tacinelli

CALCIO- Lezione di calcio. Il Napoli si fa ammirare al Parco dei Principi di Parigi e, in più occasioni, mette in difficoltà il Psg di Thomas Tuchel. Azzurri concentrati, determinati, pronti a fare l’impresa su un campo difficile contro una formazione con tante grandi individualità. Ma la squadra di Ancelotti dimostra qualcosa in più: una coralità da formazione di rango, esperta, che sa il fatto suo e non ha nessun timore contro i più blasonati avversari. Il risultato finale sta stretto agli uomini di Ancelotti, raggiunti solo al terzo dei cinque minuti di recupero, da una invenzione di Di Maria. Resta il dato di restare imbattuti nel girone dopo due gare esterne su tre. Al primo minuto Mbappè supera Koulibaly sulla destra e mette al centro: Cavani e Neymar si ostacolano e l’opportunità sfuma. Ancora Neymar a Cavani: tiro al volo: palla fuori. Attacca a testa bassa il Psg; il Napoli è un tantino in affanno. Mbappè a Cavani: tiro: Ospina non trattiene: angolo. Si fa vedere il Napoli con Allan che tenta da fuori: palla lontana dalla porta. Dall’altra parte tocca a Bernat: sventola che non inquadra la porta. Ma sono gli azzurri a crescere e sfiorare la marcatura. Rui dalla sinistra lancia Mertens in area: deviazione: sfera sulla traversa. Peccato. L’azione dimostra che si può (e si deve) osare. Bella combinazione corale, quindi palla a Hamsik per Callejon: tiro e Aréola para a terra. Ecco Neymar che serve Di Maria: Ospina sicuro. Sul capovolgimento di fronte, Callejon serve alla perfezione Insigne in area: pallonetto e 0 – 1. Applausi. Qualche minuto e il Magnifico, questa volta servito da Mertens, si ripete, ma la sfera supera la traversa; mentre, dall’altra parte, Ospina devia un tiro di Mbappè su lancio di Neymar. Il tempo si chiude su una bella azione Ruiz – Insigne che prova senza successo il tiro a giro.

Nella seconda frazione di gioco, il Psg sostituisce Bernat con Kehrer. I padroni di casa cercano subito il pareggio, ma i partenopei fanno buona guardia sorretti da un Allan strepitoso e che non conosce soste e una difesa dove Maksimovic, Koulibaly e Albiol costituiscono una diga in grado di contenere gli attacchi portati da Cavani & C. Murier colpisce di testa dopo azione di Di Maria: Ospina mette in angolo. Si infortuna Insigne al suo posto entra Zielinski. Cavani, fermato in area da Rui, reclama un rigore inesistente. Si muove bene Neymar, serve Munier sulla destra: cross al centro: Rui mette in rete per l’autogol dell’1 – 1. Non ci sta il Napoli. Dopo un angolo: palla a Ruiz: tiro alto. Ancora Ruiz a Mertens che manda fuori di poco. Esce Cavani ed entra Draxler. Fa tutto benissimo Ruiz: palla in area: rimpallo favorevole e Mertens deposita in rete: 1 – 2. La reazione del Psg è affidata a una doppia punizione di Neymar; la prima, respinta da Callejon con il braccio e, la seconda, deviata da Ospina in angolo. Ruiz a Hamsik, poi a Rui e quindi a Mertens: colpo di testa e Aréola mette in angolo. Trema il Parco dei Principi. Milik prende il posto di Mertens e subito colpisce di testa da pochi passi e fa gridare al gol. Entra anche Rog per Callejon. L’arbitro Zwayer concede ben cinque minuti supplementari. A due dal fischio finale, Neymar parte da centrocampo e serve al limite dell’area Di Maria: tiro a giro: niente da fare per Ospina: 2 – 2. Un risultato comunque positivo che non intacca la bella prova degli azzurri. Ora il campionato. Domenica arriva la Roma di Florenzi e De Rossi. Questo Napoli non può fermarsi. #Tuttanatastoria

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.