Pozzuoli, chiedevano il pizzo di Natale, in manette 5 affiliati del clan Longobardi-Beneduce

455 0
Il blitz dei carabinieri ha portato all'arresto 5 esponenti del clan
Il blitz dei carabinieri ha portato all’arresto 5 esponenti del clan

POZZUOLI – Dopo i recenti nove arresti che hanno decapitato una vera e propria “holding dell’usura”, ecco che oggi all’alba è scattato un altro blitz anti camorra che ha portato all’arresto cinque persone facenti parte del clan “Longobardi-Beneduce”. I carabinierihanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli per estorsione aggravata dal metodo mafioso.

IL PIZZO NELLE FESTIVITA’ – Stando alle indagini portate avanti nelle scorse settimane il gruppo operava per il controllo degli affari illeciti nella zona di Pozzuoli e da anni costringeva alcuni imprenditori a pagare il pizzo con versamenti di denaro in occasione di Natale, Pasqua e Ferragosto.

LA “RATA DI NATALE” – L’operazione dei carabinieri della compagnia di Pozzuoli, diretti dal Capitano Elio Norino e coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli, è scattata appena qualche giorno prima che gli affiliati del clan Longobardi-Beneduce facessero il consueto giro per intascare la “rata di Natale” destinata agli “Amici di Pozzuoli” ossia alle famiglie dei detenuti del clan.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.