Confesercenti, Gratteri agli imprenditori: “Denunciate senza paura, fidatevi di noi”

Scritto da - 15 Febbraio 2024

NAPOLI – Si è svolto presso la sede napoletana di Confesercenti, l’incontro tra il procuratore della Repubblica di Napoli, Nicola Gratteri, e gli imprenditori del territorio sui temi della sicurezza legata alle imprese. Ha fatto gli onori di casa Vincenzo Schiavo, presidente Confercenti Napoli e vicepresidente nazionale con delega al Mezzogiorno. Il procuratore Gratteri ha ascoltato

Latitante ma posta foto sui social: arrestato

Scritto da - 15 Gennaio 2018

Era latitante in Spagna e da lì aveva postato sui social sue foto dei festeggiamenti di Capodanno. I carabinieri della compagnia Napoli-centro hanno catturato un latitante di 22 anni, Antonio Forte, napoletano, ritenuto vicino a un gruppo camorristico attivo nel rione della Pignasecca. E’ stato ammanettato all’interno della stazione ferroviaria di Napoli mentre rientrava dall’aeroporto

‘Te ne devi andare’, accoltellano 15enne

Scritto da - 11 Dicembre 2017

Un ragazzo di 15 anni si trovava – nel pieno della movida del sabato sera nel quartiere Vomero a Napoli – in via Merliani, in compagnia di quattro amici. Si stava trattenendo in strada quando è arrivato un gruppo di giovani con il volto coperto da cappelli e scaldacollo. Si sono rivolti contro di lui

Casapesenna. Verdi aderiscono a manifestazione a sostegno del Sindaco

Scritto da - 6 Dicembre 2017

Lo Stato faccia sentire la sua presenza arrestando subito i responsabili. Serve la presenza dei suoi concittadini altrimenti è tutto inutile. Campagna pubblica di Radio Marte “Venerdì 8 dicembre saremo a Casapesenna per “Contro la camorra non molliamo”, la manifestazione di sostegno al sindaco De Rosa e alla sua famiglia e ci auguriamo che siano

Paura a Napoli nella zona delle “Case nuove”, bomba sotto casa del boss

Scritto da - 4 Dicembre 2017

Un ordigno rudimentale è stato fatto esplodere poco prima dell’alba sotto l’abitazione di un uomo indagato per associazione camorristica, in via padre Ludovico da Casoria, nella zona delle cosiddette Case nuove. Lo scoppio è avvenuto verso le cinque di stamane, e ha danneggiato un’auto in sosta provocando anche il parziale cedimento di un balconcino affacciato

Sepe, “camorra come tumore maligno”

Scritto da - 28 Novembre 2017

“Quel tumore maligno, ormai presente da tanto tempo nella città e che in qualche maniera si era pensato di debellare, arrestando capi, capi dei capi, sottocapi, ha avuto una escrescenza soprattutto tra giovani, che è la cosa più preoccupante”. Lo ha detto il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, in merito agli ultimi episodi

Renzi: “Qui la Camorra deve essere passato, noi daremo futuro a questo territorio”

Scritto da - 23 Novembre 2017

“A Castel Volturno la camorra deve essere il passato, e noi come Pd dobbiamo essere a fianco di chi lavora per recuperare tutto ciò che serve per dare futuro a questo territorio”. Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi a Castel Volturno (Caserta), dove oggi ha visitato con il ministro dell’Interno Marco Minniti

Camorra: guerra sanguinaria del 2001, preso il reggente

Scritto da - 17 Novembre 2017

Fu vittima di una guerra tra i clan che nel quartiere Pianura di Napoli si contendevano le attività illecite: Giacomo De Fenza, ritenuto l’esattore delle estorsioni per conto del clan Lago, fu ucciso in un agguato architettato dai Marfella-Pesce il 27 settembre del 2001. A fare piena luce sul “cold-case” sono state le indagini della

La camorra si trasferisce in Toscana: sequestro per 2 milioni al latitante Ascione

Scritto da - 9 Novembre 2017

La Direzione Investigativa Antimafia di Firenze ha sequestrato beni per un valore complessivo di 2 milioni di euro nei confronti del latitante Vincenzo Ascione detto «Babbalaccone», 62enne di Torre del Greco (Na), referente in Toscana, ed in particolare nella provincia di Prato, del noto clan camorristico Birra-Iacomino. Il provvedimento scaturisce da complesse investigazioni economico-finanziarie, le

Campo di calcio a Scampia ricorderà Antonio Landieri

Scritto da - 9 Novembre 2017

Nuova vita per il campo di calcio di via Hugo Pratt, nel Rione Scampia di Napoli, ora portatore di tanti altri valori, non solo di quello sportivo. La struttura è stata intitolata oggi ad Antonio Landieri, vittima innocente della camorra, ucciso durante un raid, il 6 novembre 2004, compiuto dal clan degli scissionisti. Antonio aveva

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.