Malafemmena tour, musei gratis e itinerari guidati: tanti eventi per l’8 marzo

249 0

di Eva Martino
NAPOLI – Donna come motore del mondo: questo è l’8 marzo. Non una festa, come molti la definiscono, ma un giorno in cui a livello “internazionale”, è posto un faro sulla centralità della donna nella società, non più e non solo come moglie e madre, ma come persona. Una persona che, come l’uomo, è in grado di svolgere mansioni importanti in ogni campo lavorativo, senza limitazione alcuna.

SOLO TEORIA – La linea teorica purtroppo nei fatti è ancora smentita: sono tutt’oggi tante le donne che si trovano a dover scegliere tra carriera e famiglia, che non riescono ad affermarsi nei vari ambiti se non grazie alle “quote rosa”, senza le quali probabilmente non avrebbero che un modesto spazio o solo una minima considerazione. Maria Diletta Pubblico, una ricercatrice di Pozzuoli, oggi a Los Angeles perché vincitrice della prestigiosa borsa di studio post-dottorato Marie Skłodowska-Curie Actions (MSCA) nell’ambito SOC (Scienze Sociali e Umanistiche), dichiara: “Voglio dire a tutte le donne che non ci sono limiti, non ci sono barriere, che potete arrivare ovunque vogliate, basta ricordarsi che non siamo il satellite di nessuno, ma il pianeta al centro del nostro universo”. Con il suo progetto intitolato SEAMS – a Study of Egyptian Animal Mummy Styles, ha dimostrato che la tenacia e la forza di volontà ripagano sempre.

EVENTI A POZZUOLI  – Grazie all’Assessorato delle Politiche Sociali del Comune di Pozzuoli, rappresentato dall’Assessora Fabiana Riccobene, in collaborazione con l’Associazione Forza delle Idee Rione Terra Pozzuoli, l’8 marzo si tiene a Palazzo Migliaresi a Pozzuoli un corso gratuito antiaggressione denominato “Io mi difendo“. Capitanato dal Maestro Giovanni Esposito, rappresenterà un’opportunità per aderire ad una iniziativa preventiva contro la violenza sulle donne.

MUSEI GRATIS ALLE DONNE – Il Ministero della Cultura, inoltre, ha disposto ingressi gratuiti per tutte le donne venerdì 8 marzo: i monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali statali. A Napoli ecco i principali siti dove le donne avranno accesso gratuito: Palazzo Reale; Museo e Real Bosco di Capodimonte; Museo Archeologico Nazionale; Castel Sant’Elmo; Museo del Novecento; Certosa e Museo di San Martino; Museo della Ceramica Duca di Martina presso la Villa Floridiana; Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes; Museo delle Carrozze. L’ingresso gratuito è ammesso anche nei siti in provincia di Napoli: Parco Archeologico di Pompei, di Ercolano e dei Campi Flegrei.

STREET ART ROSA – Altra iniziativa partenopea, lo street art al femminile nei Quartieri Spagnoli di Napoli a cura della guida turistica Erika Chiappinelli. La visita guidata si svolge sabato 9 marzo alle ore 14,30, prenotazione obbligatoria entro giovedì 7 marzo alle 23. Per prenotare, inviare un SMS o un messaggio WhatsApp al numero 3492949722 oppure una mail all’indirizzo erika83e@gmail.com indicando numero di persone e recapito telefonico. Contributo richiesto per la visita guidata: 15 euro a persona.

MALAFEMMENA TOUR – L’associazione De Rebus Neapoli, inoltre, sempre in occasione della Festa della Donna, propone una edizione speciale del “Malafèmmena Tour” per conoscere la città da un altro punto di vista, in un tour dedicato alle Donne più temute di Napoli. Bellissime, determinate, libere, colte, innamorate, geniali, coraggiose, ma talvolta anche pericolose. E’ possibile rivivere, ricordando la presenza di tutte coloro che hanno vissuto e sono state artefici e vittime di delitti, maledizioni e incantesimi contribuendo a fare la storia e cambiare le sorti della città. Il tour termina presso un locale dove sarà possibile ascoltare musica e consumare un drink festeggiando il giorno dedicato alle donne. Costi: (visita guidata + drink escluso ristorante) – euro 14 a persona. Per prenotare con pagamento direttamente alla guida inviare un messaggio al numero 3511258465 PUNTO INFO: 3511258465.

7 ITINERARI – Dall’8 marzo al 6 giugno nell’ambito della rassegna “Destinazione donna: itinerari femminili a Napoli” saranno realizzati sette itinerari gratuiti, con venti visite guidate, per rendere visibile, valorizzare e diffondere la cultura delle donne attraverso la conoscenza di personalità e luoghi significativi della città. I partecipanti saranno accompagnati da guide in lingua italiana e inglese e i posti si potranno prenotare on line attraverso i canali social ufficiali Facebook e Instagram di “Destinazione Donna”, mandando un messaggio in posta privata.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.