Le Stazione della Metro con l’Arte: visite guidate by Legambiente

677 0

Il weekend 22 e 23 giugno le guide volontarie di Legambiente/Neapolis 2000 hanno raccontato l’arte contemporanea delle stazioni Toledo e Università della Linea 1 della Metropolitana di Napoli. Grande affluenza di visitatori.

Grande pienone di prenotazioni: così si è conclusa, lo scorso weekend 22 e 23 giugno 2013, l’iniziativa Bellezza del Camminare promossa da Legambiente/Neapolis 2000 e Metronapoli, con il patrocinio del Comune di Napoli.

La due giorni di visita guidate gratuite alle stazioni Toledo e Università della Linea 1 della Metropolitana di Napoli è stato il risultato riuscito del Corso Gratuito di Arte Contemporanea, offerto dall’Ufficio del Patrimonio Artistico Metronapoli e in perfetta sintonia con la Settimana della Bellezza promossa a livello nazionale  da Legambiente.

Quest’iniziativa ha valuto in particolare valorizzare la Bellezza del Camminare, ossia far riscoprire il gusto di fruire in modo diverso proprio di quei luoghi “molto camminati” ma spesso poco apprezzati” ci spiega la dott.ssa Maria Settembre, direttrice di Legambiente/Neapolis 2000 e tutor delle giovani guide volontarie. “Le stazioni sono in genere luoghi di passaggio, spesso trascurati, e alle quali il fruitore dedica pochissima attenzione – prosegue: “In genere gli interni sono asettici e non offrono grande conforto estetico all’occhio. Nel caso di Napoli, invece, se pur si cambia completamente registro, trasformando una scala mobile o una banchina d’attesa in un vero museo underground di arte contemporanea, magari si corre il rischio inverso di non riuscire a cogliere a pieno il valore, il significato e l’idea di quell’installazione o di quel concept artistico. Ecco perché la “Bellezza del Camminare” ha come obiettivo di ri-svegliare e stimolare il senso di appartenenza a questi luoghi e alle opere d’arte per essi voluti, come parte integrante della stazione stessa”.

Il corso gratuito, durato circa un mese, e strutturato con lezioni teoriche in aula e sopralluoghi in loco, è stato destinato a giovani laureandi e laureati in Storia dell’Arte e in Architettura. Le partecipanti sono state accuratamente seguite dalle dott.sse Maria Corvi e Luisa Lepre dell’Ufficio Patrimonio Artistico Metronapoli e durante il percorso hanno imparato a conoscere i progetti di intervento e le opere d’arte contemporanea che costituiscono oggi il fiore all’occhiello della Metro. La dott.ssa Settembre ci spiega inoltre che “il programma di studio ha interessato non solo le stazioni Toledo e Università, di certo tra le più suggestive e singolari, ma anche Museo, Dante, Vanvitelli, Quattro Giornate, Materdei e Salvator Rosa”.

L’occasione ha permesso quindi un’opportunità di formazione innanzitutto in campo storico-artistico, sulla scia degli studi universitari intrapresi, ma anche di poter esperimentare il settore professionale della guida turistica, per quanti volessero poi cimentarsi in questo lavoro.

E la risposta dei visitatori – soprattutto cittadini napoletani – è stata davvero soddisfacente, sia per gli enti promotori che per le stesse guide volontarie. In particolare la giornata di domenica 23 ha registrato un cospicuo numero di partecipanti, con fasce di utenza di età mista. L’interesse dimostrato, attraverso domande, interventi e richieste di informazioni, è stato un segno importante, testimonianza di quanto basti poco per stimolare l’interesse dei cittadini aiutandoli a comprendere con semplicità e professionalità il mondo dell’arte contemporanea.

Nei circa 90 minuti dei mini tour sotterranei i mosaici Naples Porcession e Bonifica dei Quartieri Bassi, omaggio di William Kentridge a Napoli, il suggestivo Crater de Luz voluto dal progettista Oscar T. Blanca e i vari effetti light box a luce lenticolare si sono riconfermati i “pezzi forti” che hanno maggiormente attirato l’attenzione dei visitatori nella stazione Toledo. Nella stazione Università, invece, le guide si sono divertite con i visitatori a “giocare” con le forme e con i colori nati dalla mente del progettista Karim Kashid nel segno del digitale, del net e della cultura studentesca multietnica.

Durante la visita, i partecipanti si sono confrontati spontaneamente su riflessioni inerenti alle funzionalità e alle potenzialità di Napoli, e alla qualità dei servizi dei trasporti.

L’ottimo esito di questo prodotto di Legambiente/Neapolis 2000, sotto la guida del direttore Carmine Maturo, ha rafforzato l’intenzione di stilare un nutrito programma di altre iniziative e corsi a partire già dal prossimo settembre, del quale si può venire a conoscenza consultando i rispettivi siti internet Metronapoli e Legambiente, attraverso gli infopoint installati presso le stazioni e attraverso i recenti social networks.

 

Articolo e foto a cura di Giovanni Postiglione

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.