RIONE SANITÀ/ Arsenale “pronto all’uso” scoperto in auto di incensurato: arrestato

410 0

03.04.2015 CC Stella 1NAPOLI – Nel Rione Sanità, area sotto l’influenza criminale del cartello camorristico “Esposito-Sequino-Savarese”, i carabinieri della compagnia Napoli Stella hanno arrestato Mosè Molli, 53enne, di Chiaiano, incensurato, ritenuto responsabile di porto e detenzione illegale di armi da fuoco e ricettazione.

BLOCCATO INCENSURATO – L’incensurato è stato bloccato sul Corso Amedeo di Savoia incrocio Rampe San Gennaro, alla guida della sua Fiat Marea. Perquisendo la vettura, sotto il pianale del sedile posteriore, sono state trovate 5 potenti pistole oliate e perfettamente funzionanti:

Revolver Smith & Wesson cal. 357 magnum; Revolver Smith & Wesson cal. 38 special; Semiautomatica Beretta calibro 22; Semiautomatica Tanfoglio calibro 9×21 modello “Force 99”; Semiautomatica calibro 9; tutte con relative munizioni.

ARMI PRONTE A SPARARE – Le armi erano nel sottofondo di una cassetta di legno facilmente trasportabile, posizionate in modo da essere subito impugnate. Singolare come per gli spostamenti cittadini del piccolo arsenale la criminalità ‘incarichi’ soggetti incensurati. Le armi sequestrate, saranno inviate al Ris per i necessari accertamenti balistici finalizzati verificarne la riconducibilità a fatti di sangue.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.