Pasta Garofalo rubata, 174 quintali trovati in un deposito: la stavano rivendendo a 50 centesimi – LE FOTO

712 0

[slideshow_deploy id=’47974′]

NAPOLI – I carabinieri della stazione di Marigliano insieme a colleghi della tenenza di Scafati hanno rinvenuto un enorme carico di pasta di provenienza furtiva tenuto nascosto in attesa di essere rivenduto. La refurtiva era stoccata in un deposito in via Galileo Ferraris. Nel deposito sono stati rinvenuti e sequestrati 174 quintali di pasta «Garofalo», 84 quintali di pasta «De Matteis», 4.200 bottiglie (da 0,5 litri l’una) di aceto balsamico «Colavita».

Nel deposito, della ditta «Covit s.r.l.» (società di riassetto commerciale e industriale) sono state bloccate e identificate 6 persone tutte residenti tra il nolano e la zona stabiese (5 delle quali già note alla forze dell’ordine). I carabinieri hanno inoltre trovato e sequestrato anche altri alimenti e oggettistica varia sui quali sono ancora in corso accertamenti. Per portar via tutti gli alimenti i carabinieri hanno dovuto usare ben 2 tir. Gli investigatori hanno inoltre accertato che era già cominciata la commercializzazione della pasta ad alcuni negozi della zona, che tenuto conto del prezzo stracciato di acquisto, per liberarsene al più presto possibile l’avevano messa in vendita in «offerta speciale»: a 50 centesimi a pacco.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.