E…state a Pianura tra rifiuti e blatte – LE FOTO

658 0

di Lucia Barone

situazione
Cumulo di rifiuti a Pianura

NAPOLI – Con l’arrivo dell’estate diviene sempre più preoccupante l’emergenza rifiuti a Napoli, soprattutto a Pianura, uno dei quartieri da sempre disagiato a causa dell’irregolarità del servizio di raccolta da parte dell’ASIA Napoli.Le conseguenze igienico-sanitarie di cui i cittadini divengono vittime sono ovvie e una spiegazione riguardante le inefficienze in zona non arriva nemmeno dalle autorità interessate,  nonostante i numerosi solleciti ricevuti dall’utenza.Per quanto l’azione di alcune associazioni culturali – attente alle esigenze del luogo e alla sensibilizzazione dei cittadini, anche attraverso l’opera di adozioni di spazi pubblici – sia costante, restano ancora molti i passi da dover effettuare verso una reale riqualificazione del territorio che dovrebbe passare per una fitta collaborazione tra enti preposti e cittadinanza.

LA SITUAZIONE NEL QUARTIERE – Cassonetti ribaltati, nuovi contenitori presenti solo in alcune strade e raccolta differenziata sempre più claudicante: queste sono solo alcune delle situazioni presenti in quartiere, il quale continua a detenere la maglia nera nello smaltimento dei rifiuti.Questa immagine stride con la volontà delle nuove generazioni di gettare le basi per una maggiore cura della cosa pubblica. L’Istituto Comprensivo Ferdinando Russo di via Padula, per esempio, è stata la scuola primaria napoletana vincitrice della campagna educativa sul riciclo “Raccogli la plastica e semina il futuro” 2014, promossa dal Gruppo Sanpellegrino in collaborazione con il comune di Napoli e Asia, con la raccolta di ben  600 chilogrammi di PET.

NESSUN MIGLIORAMENTO – Ciò nonostante, Pianura rappresenta ancora il fanalino di coda su questioni come smaltimento e riciclo dei rifiuti.In questo clima di difficoltà, altri ancora sono i problemi correlati alla scarsa igiene e al mancato decoro delle strade che, con la complicità del caldo, rendono la vita degli abitanti del quartiere sempre più complessa.Basti pensare ad un altro spiacevole fenomeno, ovvero alla comparsa delle blatte, che nelle ore notturne popolano le vie di Pianura e per cui chi di competenza all’Asl sembra ancora non aver trovato una soluzione; o ancora alla presenza di gabbiani attirati dalle montagne di spazzatura che giacciono a qualsiasi ora del giorno fuori dai cassonetti stracolmi.Tuttavia, con la riapertura della zona di trasferenza dei rifiuti al Polo Artigianale nei pressi del Parco Attianese, una piccola conquista è stata fatta,  nella speranza che lo sversamento selvaggio degli ingombranti trovi la sua fine.

 

 

 

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.