Libera Velo: racconto sonoro di “Rizoma contro albero”

431 0

Fin dalle prime note, suonate ieri sera sul palco del Naku bar di Pozzuoli, si percepisce immediatamente che da li a breve sarai protagonista di un qualcosa di diverso dal solito. Il concerto ha inizio con il brano di apertura del nuovo disco, Puca, seguito subito da Zenzero 6. Altro brano presente nell’album.
Il concerto prosegue con i nuovi brani dell’album, Bizzarra, Con te me la prendo, scritta da Francesco di bella, frontman dei 24 grana.
Dopo ci si rilassa con una ballata divertente “ Mi piace il suo vestito”. Durante la serata c’è spazio anche di dare la possibilità al pubblico di partecipare attivamente allo show. Infatti, Libera, distribuisce dei fogli con il testo ai presenti invitandoli a cantare con lei un brano di Laura Dukes “ Jimmy’s Blues, traccia numero sette di “Rizoma contro albero”.
A completare la performance non possono mancare i brani tratti dal suo primo lavoro discografico “Riffa”.

Sul finale, si richiede nuovamente la partecipazione del pubblico, questa volta con brano tratto da una poesia anarchica “ Il Galeone” che il partigiano Belgrado Pedrini scrisse nel carcere di Fossombrone nel 1967. L’adattamento musicale del brano è di Paola Nicolizzi. Il concerto finisce regalandoci canzoni tanto belle da non uscire più dalla testa una volta ascoltate. Il tutto eseguito in modo carnale e passionale come solo Libera Velo sa fare.

Antonio Iorio

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.