Zoo di Napoli: Sit-in a favore degli animali e dei dipendenti, raccolta di fondi e di cibo da parte dei volontari

648 0

Napoli. Si sono riunite oggi, all’interno dello zoo di Fuorigrotta, diverse associazioni cittadine per tutela e la valorizzazione del territorio. Scopo della riunione portare un aiuto morale e materiale ai 15 dipendenti dello zoo che ormai da circa 6 mesi non vengono regolarmente retribuiti. Non solo ai fondi, però, si è limitata la raccolta dei volontari. La raccolta si è infatti estesa al cibo fresco da portare agli animali, circa 200, al momento nella struttura.

 

LA SITUAZIONE DELLO ZOO- Lo zoo di Napoli può vantare una lunga e gloriosa storia. Inaugurato nel 1949 nella zona di Fuorigrotta, ha rappresentato negli anni un polo di primaria importanza per gli studiosi di tutto il mondo. Numerose le specie in via di estinzione presenti, come la capra napoletana. A partire dagli anni ’90 si è assistito al lento e progressivo decadimento della struttura, con un numero sempre minore di presenze. Nel 2003 la struttura è stata chiusa al pubblico e si assiste alla morte di numerosi animali, a causa di mancanza di cibo e acqua. Nel 2004 lo zoo ha riaperto, a seguito di alcuni lavori di manutenzione effettuati.  Nonostante l’assenza di alcune specie, traferite in altre strutture a causa della recente crisi, sono attualmente circa 200 gli animali presenti,  curati dal personale e dalle associazione di volontari.

 

L’ATTIVITA’ DELLE ASSOCIAZIONI- Gli animali non possono attendere la conclusione delle procedure burocratiche per mangiare. E’attiva da circa due anni su questo fronte l’associazione Veniero in Progress, un associazione che si occupa di tematiche sociali in tutta la zona della decima municipalità. Costante e lodevole l’impegno, anche economico, profuso dall’associazione, nelle persone della signora Rita Conte e della signora Rosaria Marella. Impegno che si va ad affiancare all’attività svolta gratuitamente dai dipendenti dello zoo che, spesso, hanno provveduto al sostentamento degli animali a loro spese, nonostante non ricevessero da mesi lo stipendio. L’impegno delle associazioni non si limità, però, allo zoo. Sono in progetto infatti una serie di iniziative atte a sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni circa il futuro dell’Edenlandia e, in particolare, della valorizzazione di tutta l’area di Fuorigrotta, che attende ormai da anni un restyling che darebbe il giusto risalto ad un area dalle enormi potenzialità. Raccogliere le “voci inascoltate” dei cittadini è l’obbiettivo che si prefigge l’Ingegner Sandro Costagliola, vicepresidente della UèCap, una delle numerose associazioni oggi presenti allo zoo.

 

PROGETTI PER IL FUTURO- Tutta l’area dello zoo è in attesa di essere rilevata dall’ingegner  Floro Flores. Si attendono le firme del Comune per concludere le procedure burocratiche, presumibilmente nei prossimi giorni. La società subentrante si è impegnata, oltre a valorizzare il parco, ad assumere gli attuali dipendenti senza stipendio, reintegrandoli nelle loro mansioni e corrispondendo loro le spettanze arretrate. Sono stati  avviati alcuni lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, in particolare riguardo il tracciato dei percorsi e lo sfoltimento della fitta vegetazione presente all’ingresso. Con il concludersi dell’iter burocratico dovrebbero essere avviati lavori per la trasformazione dello zoo in un vero e proprio bioparco, che potrebbe diventare la punta di diamante di un polo comprendente  l’ormai dismessa Edenlandia e il cinodromo.  Ritorneranno, intanto, nella giornata di mercoledi, ippopotami, scimmie e giraffe che a causa della crisi erano stati trasferiti in altri parchi.

 

Antonio Folle

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.