“Un libro per Annalisa Durante”, studenti anticamorra regalano libri alla biblioteca di Forcella

487 0
un libro per annalisa
La raccolta in nome di Annalisa

NAPOLI – “Un libro per Annalisa”. Parte dal web l’iniziativa promossa dall’Associazione Studenti Napoletani Contro la Camorra che nelle ultime settimane ha raccolto numerosi libri da donare alla Biblioteca di Forcella gestita dal padre della vittima innocente di camorra, Annalisa Durante.

PARTITO DAL WEB – Tramite un evento Facebook dal titolo #UnLibroPerAnnalisa l’Associazione Studenti Napoletani Contro la Camorra è riuscita a mettere insieme un cospicuo numero di libri da donare alla Biblioteca “Annalisa Durante”, gestita da Giovanni Durante. La biblioteca è un vero e proprio presidio di legalità nel mezzo del quartiere Forcella di Napoli e i libri ivi presenti sono messi a disposizione degli abitanti (e dei ragazzi soprattutto) del quartiere in maniera gratuita.

UN FUTURO DIVERSO – «Quando Annalisa Durante – dice Simone Scarpati, presidente dell’Associazione venne uccisa i genitori autorizzarono l’espianto degli organi. Il suo cuore continuò a battere in un altro corpo, donando una nuova speranza a una vita. Oggi la famiglia di Annalisa continua a donare speranza e vita, lo fa attraverso l’associazione e la Biblioteca “Annalisa Durante”, una sorta di oasi in cui i ragazzi di Forcella possono, attraverso, i libri, sognare un futuro divero».

un libro per annalisa. 2
Libri per la biblioteca di Forcella

«Mi piace pensare che quei libri che porteremo lì il 19 febbraio, giorno del compleanno della giovane Annalisa Durante uccisa per errore dalla camorra nel 2004–dice Giulia Tesauro, studentessa anticamorra e ideatrice dell’iniziativa – non siano solo pagine di carta messe insieme tra loro, e non siano neanche soltanto un regalo di compleanno simbolico o un modo per onorare la memoria di una ragazza uccisa dalla camorra. Mi piace pensare che quei libri siano una sorta di restituzione, un ricambiare quel dono che i genitori di Annalisa hanno fatto e stanno facendo alla città di Napoli e a chi non smette di sperare». E poi: «Annalisa Durante – spiegano Borrelli e Simioliè nata lo stesso giorno di Massimo Troisi. Due simboli del nostro territorio vengono ricordati contemporaneamente per motivi diversi ma altrettanto importanti».

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.