CAPODANNO/ Una mano dilaniata dai botti diventa pizza: a Napoli è guerra ai fuochi d’artificio – LE FOTO

Scritto da - 30 Dicembre 2014

[portfolio_slideshow] NAPOLI – “Questo capodanno mettiamoci la faccia, non spariamo botti ma abbelliamo e miglioriamo la nostra città”, “Chi spara è un fesso”, “Chi spara non ama i bambini”,  “Chi spara non è napoletano”, “Chi spara non ama gli animali”. Ecco alcuni degli slogan presentati assieme ad una super pizza fritta con una mano menomata

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.