Scavi di Stabia e i matrimoni, scatta il divieto della sovrintendenza

404 0

CASTELLAMMARE DI STABIA – Da qualche giorno non è più possibile effettuare fotografie per “cerimonie” agli scavi di Stabia. Dopo le segnalazioni da parte di alcuni cittadini che denunciavano già da qualche tempo l’atipico uso di villa San Marco, arriva lo stop della sovrintendenza. Con soli 10 euro era possibile ottenere un permesso che dava libero ingresso agli sposi e al codazzo di invitati per “farsi le foto” all’interno della Villa. Oltre al degrado e all’incuria in cui versano gli scavi di Stabia è impensabile che i mosaici sul pavimento con tasselli minuscoli siano calpestabili e non vengano predisposte ancora delle passerelle che permettano ai visitatori di incammirarsi all’interno delle ville. passerelle gia’ in uso peraltro in altri siti archeologici.  preservandone cosi’ la buona conservazione e l’integrità. Ma tutto ciò sembra fantascienza specialmente dalle nostre parti, intanto il primo divieto è arrivato a scapito dei novelli sposini ma la strada è ancora lunga e i problemi da risolvere ancora tanti.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.