SANITA’/ Parte il piano “Scaccia barelle” per ridurre il sovraffollamento del Cardarelli

522 0

Cardarelli--728x445NAPOLI – Scatta il piano «scaccia-barelle» promosso dalla Regione: dai primi di febbraio è previsto che inizino i trasferimenti dei pazienti, dal Cardarelli al Policlinico della Federico II e nei tre presidi dell’azienda dei Colli, in modo da ridurre il sovraffollamento del pronto soccorso nel principale ospedale del Sud, dove oltre 100 ammalati restano ricoverati sulle lettighe come certifica il direttore sanitario, Franco Paradiso.

GLI ULTIMI DETTAGLI PRIMA DI CONCLUDERE – Oggi si riuniscono i dirigenti medici delle tre strutture chiamati a definire gli ultimi dettagli operativi. In particolare, le modalità di trasporto dei pazienti: a cura del Cardarelli, ma a spese di Palazzo Santa Lucia.Un’ipotesi è affidare il servizio in convenzione, ad esempio alla Croce rossa. «La commissione – dice soddisfatto Ferdinando Romano, capodipartimento salute della Regione -: conclude così le attività con una verifica al Cardarelli per predisporre una relazione tecnica che dà inizio da subito alle attività». Attività previste sette giorni su sette, dalle 8 alle 18.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.