Roma-Napoli, disfatta all’Olimpico: tutto riaperto per la corsa al secondo posto, poca cattiveria e tanti rimpianti

592 0

di Simone Porpora

CALCIO – All’Olimpico di Roma va in scena la replica dello Juventus Stadium di Torino, con un Napoli sprecone ed arrendevole che viene punito nel finale da una rete di Nainggolan.

LA PARTITA- Un inizio vivace da parte di entrambe le squadre, con la Roma che parte forte e Salah che cerca la porta dopo un rinvio corto di Albiol. Risponde subito il Napoli con il Pipita finalmente tornato in campo e che vorrebbe spaccare il mondo, ma purtroppo viene fermato dalla bandierina dell’assistente di Orsato. Al 20′ la Roma è costretta a sostituire l’infortunato Manolas con l’ingresso di Zukanovic, e poco dopo viene annullato per off-side un gol di Callejon. La Roma lascia l’iniziativa al Napoli che sfiora il gol al 29′ con una vera magia del Pipita: stop in aria in mezzo a due avversari, dribbling in un fazzoletto e palla in porta deviata da Szczesny in uscita. Nel finale di primo tempo la Roma mette la testa fuori dal sacco e al 40′ Orsato ammonisce in una sola azione Ghoulam e Koulibaly per un doppio fallo su Nainggolan e Salah. Tre minuti di recupero e tutti negli spogliatoi per la fine della prima frazione. Il secondo tempo vede un Napoli che ci prova ma è accompagnato dalla sfortuna. Al 64′ Mertens servito da Higuain prova un tiro a giro che per non centra lo specchio della porta, e al 70′ Albiol salva con un miracolo su El Shaarawy riuscendo a chiudere in corner. Al 74′ arriva la staffetta tra Mertens e Lorenzo Insigne che precede il cambio tra Allan e David Lopez. All’83’ con il Napoli quasi soddisfatto dello 0-0, il capitano azzurro si trova sui piedi un’occasione d’oro, a Szczesney battuto, ma viene anticipato quasi magicamente da Rudiger. Quando sembra tutto deciso, e si attende il recupero di Orsato, all’89’ azione manovrata della Roma, che si conclude con il primo ed unico tiro in porta dei capitolini, quello di Radja nainggolan, che termina alle spalle di Pepe Reina. Termina così il match più importante di questa trentacinquesima giornata di campionato.

CAMPIONATO CHIUSO – Dopo la vittoria dei bianconeri a discapito della Fiorentina di ieri che allunga la cavalcata inarrestabile dei Torinesi, accompagnata anche contro i viola da clamorose sviste arbitrali, e alla luce del risultato degli azzurri di oggi pomeriggio, la Juventus è matematicamente campione di Italia, per la quinta volta consecutiva. Per quanto ancora possa valere.

RIMPIANTI E CAMPIONATO APERTO – Tanti i rimpianti, troppi, quelli dei partenopei, che si sono ritrovati da un momento all’altro dal lottare per la vittoria del titolo e doversi difendere dagli attacchi di una Roma rinata con l’arrivo di Spalletti. Ed ora la corsa al secondo posto può considerarsi riaperta, con i giallorossi che volano sulle ali dell’entusiasmo, ed un Napoli oramai smontato e spompato, fisicamente e mentalmente. Gli azzurri ci hanno provato fino alla fine, ma quando contro ci sono poteri troppo forti accompagnati da una sorte non del tutto benevola, l’impegno e la dedizione sono la gratificazione più importante.

FINO ALLA FINE – Non sarà una partita a cancellare quanto di buono fatto da Sarei ed il suo piccolo ‘esercito’, a cancellare il calcio spettacolare che il Napoli ha esportato in giro per i campi italiani ed europei. Allora l’Olimpico deve essere un nuovo punto di partenza, uno stimolo per dare tutto nelle prossime tre giornate e raggiungere quello che ad inizio stagione sembrava quasi un traguardo irraggiungibile: l’ingresso in Champions, quella stessa Champions lasciata l’ultima volta a testa alta, con dodici punti in un girone di ferro. Allora l’unica cosa che si può dire a Pipita e la sua banda è solo una: FINO ALLA FINE.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.