Ripuliti i gradini Capodimonte. L’impegno di Legambiente/Neapolis2000 continua senza sosta

462 0

Napoli – Terza giornata Puliamo il Mondo 2013. La squadra dei volontari del circolo Legambiente/Neapolis2000 si è distinta con impegno per ripulire i gradini di Capodimonte. Fondamentale la collaborazione di Associazioni di Quartiere, della III Municipalità e dei residenti della zona.

UN MONUMENTALE IN DEGRADO. I gradini Capodimonte sono tra le poche rampe di impianto monumentale nella città, furono disegnati dall’architetto-scultore Antonio Niccolini, classe 1836. Collegano vie Santa Teresa degli Scalzi su via Capodimonte. I giardini intorno fuorno poi dedicati alla principessa Iolanda Margherita di Savoia in età fascista. Bella storia. Eppure da molti anni questa scalinata ha raccontato solo degrado, scarsa manutenzione e incuria.

PULIAMO IL MONDO. Contro tutto questo, alle ore 10:00 di domenica 29 settembre sono scesi in campo i volontari del circolo Legambiente/Neapolis2000 coordinati dal presidente dott. Carmine Maturo, per gridare “un’adesione a Puliamo Il Mondo per la Rivoluzione Urbana a Capodimonte e nella III Municipalità”, secondo le parole della dott.ssa Maria Settembre, tra le responsabili del circolo.

Il bottino finale raccolto da Legambiente/Neapolis2000 è stato significativo: televisori, legname, valige, lamiere. Poi tutto è finito nel camion per ingombranti dell’ASIA, in attesa paziente a bordo strada. Sono spuntate fuori persino siringhe, i guanti sono stati d’obbligo.

LA COLLINA GENTILE. L’iniziativa rientrava nella rassegna della II edizione La Collina Gentile, un progetto culturale promosso da Legambiente/Neapolis 2000 a cura della III Municipalità e della Pro Loco di Capodimonte, a cui hanno aderito associazioni, enti, cooperative e comitati di quartiere.

Per la III Municipalità Stella San Carlo-all’Arena, l’Assessore Salvatore Parisi si è fatto portavoce dell’istituzione: “La Collina Gentile è un contenitore che da due mesi garantisce sostegno ad importanti iniziative con azioni a costo zero! Ora che mancano finanziamenti, come bocciare questo strumento positivo? L’associazionismo è forza che deve crescere, così come la collaborazione tra istituzioni e cittadini”. Anche l’Associazione di Quartiere Via Nova, rappresentata dal presidente Ciro Guida, ha risposto all’invito di Puliamo Il Mondo: “È il terzo anno che aderiamo a queste giornate perché crediamo nella forza dell’associazionismo capace di promuovere il valore sociale e culturale di Napoli e come espressione concreta dell’impegno di cittadini”.

LA VOCE DEI VOLONTARI. La signora Antonella, residente nei pressi di Porta Piccola, non ci ha pensato due volte: “Lo faccio perché mi sento utile! Spesso con altre signore della zona abbiamo pulito spontaneamente un tratto di via Bosco di Capodimonte e l’area intorno alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie”.

Peppe detto Cosmico ha esultato di gioia: “Io spesso vengo a correre al Bosco e nel passare di qui vedevo con rabbia tutto questo degrado. Ho sempre desiderato che qualcuno pulisse qui. Sono contento oggi ad essere proprio io!”. Anche due cicloturisti amatoriali, napoletani, della zona, si sono uniti per dare una mano: “Sono tre anni che pedaliamo per queste strade e assistito a questo degrado. Gli operatori dell’ASIA mi rispondevano che non era di loro competenza. Abbiamo atteso un anno per vedere riparata la fontana (quella alla base delle rampe n.d.R.)”.

COSA RIMANE DA FARE. C’è ancora molto da fare: trovare sponsor per il restauro delle anfore monumentali e dei medaglioni clipeati; pulire la rampa laterale della scalinata (le chiavi del cancelletto si danno per disperse); gestire la problematica dei clochard nei giardini; provvedere all’illuminazione, al decoro ambientale, alla sicurezza.  L’obiettivo finale è la valorizzazione: rendere le scale, non solo pulite, ma visibili e vivibili. L’appello del presidente Maturo è stato chiaro: “Dopo che avremmo pulito queste scale, non ci fermeremo. Ora bisogna pulire il pensiero delle persone! Portiamo avanti con fiducia il nostro progetto Collina Gentile, aspettando l’aiuto fondamentale soprattutto dei cittadini”. Anche Marcella Torre, presidente Benessere e Dignità IV Commissione della Municipalità è concorde nel puntare la sensibilizzazione innanzitutto verso i cittadini ed educare le scolaresche ad una nuova mentalità.

Alle 12:00, tutti i partecipanti si sono riuniti sulla sommità delle scalone per festeggiare con i musicisti Petra Nera – La Paranza di Alfonso (a cura dell’Organ.ne Musicateatroeventi), che hanno contribuito al progetto Collina Gentile con danze popolari, tammurriate e degustazione di vino bianco Caprettone di San Giuseppe Vesuviano.

 

Giovanni Postiglione

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.