Riparte a settembre il Pomigliano Jazz Festival

527 0

Giunge alla XVIII edizione la grande rassegna musicale del Meridione dedicata alla musica jazz in tutte le sue sfumature. Come di prassi ormai dal 2011, il Festival riconferma la sua modalità di evento itinerante impegnato, tra una nota e l’altra, a promuovere le ricchezze della Campania. Il programma fitto di concerti, incontri, guide all’ascolto e mostre si snoderà come un percorso musicale con l’ “effetto secondario” di valorizzare la realtà dei centri storici dell’area vesuviana, proponendo anche itinerari turistico-culturali e degustazioni.

 

Finalmente, qualche giorno fa, gli organizzatori dell’evento hanno reso ufficiale l’inizio del festival per quest’anno 2013. Il primo concerto d’apertura si terrà domenica 15 settembre presso l’Anfiteatro Romano di Avella, si proseguirà mercoledì 18 a Villa Cappelli in Pollena Trocchia, giovedì 19 ad Ottaviano nel Palazzo Mediceo, venerdì 20 e sabato 21 nel Parco delle Acque di Pomigliano d’Arco e terminerà il 22 presso le Basiliche Paleocristiane di Cimitile.

 

Ad ora sono stati resi noti solo i concerti di inaugurazione e di chiusura, affidati, nelle mani di due stelle del firmamento della musica: Ludovico Einaudi e Enrico Rava. E da soli, già basterebbero per riempire i posti a sedere con un tutto esaurito.

 

Domenica 15, il maestro Einaudi renderò glorioso l’Anfiteatro Romando di Avella portando, per la prima volta assoluta in Campania, il successo del suo ultimo lavoro In a Time Lapse. Dopo un tour internazionale che ha deliziato le orecchie di milioni di fan dagli Stati Uniti alla Cina, sarà un grandissimo onore poter accogliere al Sud uno dei maggiori “scienziati della musica”, capace di sperimentare e miscelare sonorità diverse per suscitare emozioni colossali. E forse non è una coincidenza che la sua musica monumentale avrà come sfondo le antiche pietre dell’Anfiteatro risalente al I secolo a.C., uno dei più grandi e antichi esistenti nella Campania Felix, costruito per ospitare i grandi spettacoli.

 

Il concerto di chiusura di domenica 22 settembre avrà come protagonista il maestro Enrico Rava, che dedicherà la sua performance musicale all’immortale trombettista Lester Bowie (scomparso nel 1999). Nella suggestiva cornice del parco delle Basiliche di Cimitile (Nola), preziosa testimonianza del mix architettonico paleocristiano-medievale, Rava suonerà – accompagnato dalla PM Jazz Lab – alcuni pezzi celebri legati alle due storiche formazioni dello stesso Bowie, l’Art Ensemble of Chicago e la Brass Fantasy (per altro ospiti della rassegna).

Enrico Rava è l’icona del jazz italiano più apprezzata e conosciuta nel mondo, piombato sulla scena jazz a partire dagli anni Sessanta come solista di grande talento, vanta un curriculum musicale infinito ricco di stimolanti collaborazioni con artisti italiani, europei ed americani, fino alla sua ultima esperienza con la PMJL.

 

La scelta di questi due grandi maestri conferma la qualità del Festival Jazz di Pomigliano, un progetto culturale nato nel 1996 come “divulgazione, aggregazione e parità di accesso alla cultura”; offre a migliaia di spettatori concerti gratuiti, live e perfomance sperimentali, invita artisti di fama internazionale che si confrontano con il panorama musicale campano e si fa promotore di nomi e produzioni musicali nascenti.

Partita da Pomigliano, divenuta itinerante, ritorna sempre a Pomigliano, città simbolo dell’industria del Mezzogiorno dai toni sempre più intellettuali e culturali.

Da questa esperienza è nata una Fondazione Pomigliano Jazz (ed un’etichetta discografica Itinera), con progetti e seminari culturali rivolti ad adulti, bambini e ragazzi. Dal 2008 è membro dell’I-Jazz, associazione che riconosce i jazz festival italiani più importanti.

 

Per le info relative ai biglietti di queste prime due dati ufficiali e per le nomination degli altri concerti si può consultare il sito internet o i social network con le pagine ufficiali del Pomigliano Jazz Festival.

 

Giovanni Postiglione 

 

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.