Qualiano – Giugliano: cominciano le escavazioni dei rifiuti

380 0

Sono cominciati gli scavi su tutto il territorio napoletano, per stanare e scoprire i rifiuti tossici di cui l’intera zona sarebbe disseminata. Non era mai successo che le autorità mettessero su in maniera sistematica un processo di ricerca capillare dei rifiuti interrati. Le proteste negli ultimi tempi sono state fortissime da parte dei cittadini, e questa – pur essendo una vittoria di Pirro dato lo stato del territorio – può rappresentare una motivazione in più per i cittadini a far sentire la propria  voce, a far pesare l’assenza dei propri cari oramai defunti. Defunti come quei rifiuti, lenta propagazione di morte subdola, sotterranea, invisibile. Il pentito Carmine Schiavone ha parlato di una vera e propria distesa di terrore che si staglia dal napoletano, passando per il casertano, fino al basso Lazio. Le zone per ora scelte per le escavazioni sono il qualianese e il giuglianese; dove proprio stamane sono state approntate tali operazioni. Sorge però un dubbio proprio in relazione al fatto che, a fronte di una spropositata distesa di zone inquinate ed ammalate dai rifiuti interrati, si sia cominciato proprio da quelle ultimamente più animosamente esagitate nei confronti del potere precostituito opponendosi alla realizzazione dell’inceneritore di Giugliano. Che voglia essere un tentativo di ammansire le popolazioni locali al fine di portare a termine il progetto economico più remunerativo della storia dei rifiuti campani? Il do ut des consueto delle amministrazioni – che tra l’altro si verifica sempre a discapito dei cittadini – farà anche questa volta breccia nelle volontà dei cittadini? I movimenti anti inceneritore continuano a lottare consapevoli, fra l’altro, che all’individuazione dei rifiuti e delle zone di scarico abusivo non è mai seguita da una sostanziale bonifica del terreno, vanificando quindi anche il lavoro di tecnici, autorità e personlità coinvolti. Per ora ai cittadini non resta che attendere i risultati di questa pur preziosa operazione, ma con la consapevolezza di tenere sempre e comunque la guardia alta.

Marco Coppola

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.