Premio Masaniello, mix di cultura e duello di tradizioni: all’insegna della musica

616 0

di Simone Porpora
Napoli, teatro Sannazaro, 25 Settembre 2016 -Nella serata di ieri è andata in scena l’undicesima edizione del Premio Masaniello, nella magica atmosfera del Teatro Sannazaro.

CALA IL SIPARIO – Lo spettacolo è iniziato intorno alle 19:00, avvolto dagli occhi interessati di un pubblico che ha riempito il teatro senza lasciare un briciolo di spazio vuoto. L’apertura del sipario ha rivelato al pubblico la più grande novità dell’edizione, ancora una colta condotta dalla bravissima Lorenza Licenziati, ovvero la sigla: per la prima volta si è venuto a creare uno splendido mix di cultura e tradizione antica e contemporanea, ad aprire le danze infatti è stata la musica Napoletana classica con uno spettacolo di “Danza acrobatica”, accompagnata da una cultura meno tradizionale e più “giovane”, quella dell’hip-hop, con il Rapper Oyoshe al microfono e della break dance.

OSPITI E PREMI – Tantissimi gli ospiti che hanno accompagnato la premiazione, da Angelo Mosca al pianoforte, a Umberto Franzese, passando per l’assessore alla cultura Nino Daniele, il quale ha tenuto anche un piccolo intervento sul palco, elogiando la manifestazione e spronando tutti i presenti ad approfondire le proprie conoscenze riguardo Masaniello e la sua grande rivolta.
Il primo ad essere premiato è stato Gianni Lamagna, che ha intrattenuto il pubblico con una piccola esibizione accompagnata dalla sua chitarra classica. A seguire c’è stata la premiazione di tutti i vincitori della sezione ciclica del premio Masaniello, dal medico allergologo Beniamo Casale, alla scrittrice Valeria Parrella, la quale ha voluto dedicare il suo Masaniello ai cinque operai della fiat licenziati per aver manifestato, fuori dagli orari di lavoro, all’esterno della fabbrica. La seconda parte della premiazione, avvenuta dopo una breve esibizione teatrale, accompagnata da canzoni liriche dell’opera classica Partenopea, è stata la parte completamente dedicata al tema della premiazione: “Napoli sulle punte”, che ha visto la premiazione di eccellenze napoletane nell’ambito della Danza, è così abbiamo avuto suo palco vincitori come il regista coreografo Luciano Cannito, il maestro di ballo Arnaldo Angelini, e i primi ballerini del teatro San Carlo
Umberto de Luca e Ambra Vallo. La premiazione si è conclusa intorno alle 21, con i ringraziamenti al pubblico e la replica della sigla iniziale.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.