Pomigliano Jazz 2013 – Archie Shepp e Jaques Morelenbaum si intrecciano con il jazz napoletano

507 0

Finalmente completo il programma dei concerti che si terranno all’interno del Festival Jazz 2013 a Pomigliano XVII edizione.

Le uniche date lanciate in anteprima lo scorso mese erano state solo i live di apertura e di chiusura, con Ludovico Einaudi per domenica 15 ad Avella e Enrico Rava il 22 settembre a Cimitile.

 

Oltre ai grandissimi maestri che copriranno le altre date in giro per l’area vesuviana, risulta quanto mai appetitosa quest’anno la scaletta musicale nella città ospitante: un’alternanza di internazionalità e napoletanità d.o.c.

 

Al Parco delle Acque di Pomigliano si avranno artisti come Francesco Villani e Archie Shepp che accoglieranno le migliaia di visitatori nella serata del venerdì 20 settembre, lasciando poi il posto la successiva sabato 21 a Benny Golsono quartet, e alla “famiglia” Morelenbaum. Entrambi gli appuntamenti si terranno a partire dalle ore 20.30 nel Parco delle Acque ad ingresso gratuito.

 

Francesco Villani è un giovanissimo talento, figlio d’arte, subito messo in cantiere da Roberto Savano per la realizzazione delle musiche del suo audiolibro Saviano Legge Gomorra, che ha cresciuto il suo talento di sideman spalleggiando artisti di fama nazionale e internazionale. Il suo Trio Villani presenterà durante la seratal’ultimo prodotto discografico Il premio di consolazione. Si sentirà una musica da pianoforte impastata e bene di Bill Evans e Keith Jarreth, le sue maggiori fonti di ispirazioni, arrangiate con modernità mediterranea e un occhiolino alla melodia classica di Scarlatti e Pergolesi.

 

Il nome rivelazione della serata è sicuramente quello di Archie Shepp, il sassofono jazz statunitense divulgatore della cultura musicale afro e latin che ha caratterizzato gran parte della sua carriera fino alla scoperta negli anni Ottanta del jazz tradizionale e delle sperimentazioni free. il maestro suonerà in duo con l’Orchestra Napoletana di Jazz, diretta per l’occasione da Mario Raja. L’ONJ è miscuglio di solisti jazz  tra i più rappresentativi ‘Napoli e provincia’; nata nel 2005 per diffondere la musica napoletana nelle sue varietà offre un repertorio fondamentalmente mediterranean jazz.

 

Con Jacques Morelenbaum Pomigliano si tingerà di musica carioca brasiliana. Le partiture molto originali e sofisticate del compositore violinista saranno accompagnate dalla cantante e moglie Paula e dal Cello Samba Trio. Continua il file rouge dei suoni afroamericani il Mario Nappi Trio, giovanissima promessa della scena campana, classe ’84 dal conservatorio di San Pietro a Majella.

 

Tra le altre iniziative all’interno del programma del festival: le guide all’ascolto del Jazz e i Laboratori creativi per bambini L’Arte che suona, che si terranno il 20 e 21 settembre nelle aule del Liceo V. Imbriani di Pomigliano, gli itinerari gastronomici Note di Gusto dedicati alle primizie dell’orto vesuviano, e infine, arte e jazz nella mostra Le Icone del Jazz, terza saga di Cover Art ‘n’ Jazz, con l’esposizione di 48 copertine originali di LP e vinile di dischi leggendari estratti dalla collazione privata di Carmine D’Onofrio.

 

 

 

Giovanni Postiglione

 

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.