POLITICA/ Il Comune sperimenta il Reddito Minimo: a partire da quest’anno

473 0

NAPOLI – La Giunta comunale di Napoli ha approvato, assieme al Bilancio preventivo, una delibera con la quale si introduce il Reddito Minimo Cittadino. La delibera, a firma degli Assessori al Welfare e al Lavoro, “conclude un percorso avviato da tempo dall’Amministrazione comunale cominciato con le iniziative di contrasto all’esclusione e alla povertà, proseguito con il forte sostegno dato alla raccolta di firme per la presentazione di un Progetto di Legge per il Reddito Minimo Regionale, culminato ora con l’introduzione del Reddito Minimo Cittadino che, a partire dal 2016, sarà realtà a Napoli”, spiega una nota. Il Reddito Minimo Cittadino sarà introdotto sperimentalmente a partire dal 2016. “La fase sperimentale serve per correggere eventuali problemi derivanti dalle prime attuazioni. Nelle prossime settimane saranno definiti gli importi annuali ed i criteri di accesso. Il criterio base per usufruire del Reddito Minimo Comunale è l’essere residenti a Napoli da almeno 24 mesi. Napoli, insieme a Livorno – sottolineano dall’’Assessorato al Welfare ed al Lavoro – è l’unica città nella quale si fa questa scelta di civiltà in un Paese che, assieme alla Grecia, è l’unico a non avere alcuna legislazione al riguardo nonostante che il Parlamento Europeo, fin dal lontano 1992, lo abbia chiesto con una apposita deliberazione a tutti gli stati membri”, aggiungono.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.