NAPOLI/ “Pericolosa per ciclisti, pedoni e autisti”: chiesto rinvio a giudizio per la costruzione della pista ciclabile

441 0

NAPOLI – La procura ha chiesto a rinvio a giudizio di quattro persone nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte irregolarità nella costruzione della pista ciclabile a Napoli. I reati ipotizzati  – tre funzionari comunali ed un imprenditore – sono, a vario titolo, attentato alla sicurezza dei trasporti, falso ideologico e truffa. Alcuni tratti della pista ciclabile, in particolare, sarebbero stati realizzati in modo poco sicuro, senza la necessaria segnaletica e difformemente dal progetto iniziale.

I REATI – Si ipotizzano i reati di omesso collocamento di segnali, di attentato alla sicurezza dei trasporti, falsità ideologica, ma anche di frode in pubbliche forniture e truffa. Accuse per le quali, la Procura chiede il processo a carico del direttore dei lavori legati al progetto mobilità ciclistica dell’assessorato Ambiente; di un funzionario comunale e collaudatore del progetto; dirigente del servizio parchi del comune di Napoli; e a carico dell’imprenditore che ha realizzato i lavori del perimetro finito sotto i riflettori.

Redazione

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.