Napoli, nuove regole per il Mercato del Contadino

439 0

Il consiglio comunale di Napoli ha approvato all’unanimità dei presenti il nuovo regolamento relativo ai mercati di vendita diretta dei prodotti agricoli. Al testo finale hanno contribuito consiglieri di maggioranza e di opposizione dopo un dibattito vivace.

“Il testo approvato – ha dichiarato l’assessore al Commercio Enrico Panini – è frutto della collaborazione e del lavoro attento ed unitario di uffici, Giunta, Commissione Lavoro, nonché dell’intero consiglio comunale a dimostrazione di come su un tema sentito in città ci sia stato un lavoro di squadra. Va sottolineato che quello approvato è il primo regolamento in materia, visto che finora la disciplina si limitava alle linee d’indirizzo elaborate dalla precedente amministrazione e mai votate dal consiglio comunale”.

In particolare, il consiglio comunale è stato chiamato ad approvare un regolamento che migliorerà la qualità dei prodotti venduti nei mercati del contadino, grazie a regole più stringenti che ne impongono la genuinità, la produzione in proprio e la provenienza dalle nostre campagne.

“Quello di oggi – ha proseguito l’assessore Panini – è un ulteriore passo nella regolamentazione e dei mercati cittadini avviata per rispondere alle esigenze dei commercianti e dei consumatori ed ha l’obiettivo di accorciare la filiera distributiva produttore – consumatore e di valorizzare il prodotto campano contenendo i prezzi e garantendo un giusto guadagno per gli operatori del settore”.

Il regolamento prevede due diverse tipologie di mercati: quelli gestiti direttamente dall’amministrazione i cui operatori saranno individuati con bandi pubblici e quelli gestiti da enti e associazioni di categoria con cui l’amministrazione stipulerà apposite convenzioni. Le aziende agricole dovranno essere ubicate in Campania, con preferenza per la Provincia di Napoli, e potranno mettere in vendita esclusivamente prodotti con l’indicazione della provenienza e dell’impresa produttrice, che per il 100% della merceologia esposta dovrà corrispondere all’azienda stessa. Gli operatori dovranno prevedere attività culturali e ricreative all’interno del mercato, ciò al fine di incentivare il turismo in città. Nella giornata di oggi il consiglio comunale ha approvato sempre all’unanimità anche l’accorpamento del mercato ittico al Caan, il Centro Agro Alimentare di Napoli, la partecipata comunale nata proprio per delocalizzare ed ammodernare i mercati agroalimentari all’ingrosso partenopei, divenendo così un Centro polivalente d’eccellenza che spazia dall’ortofrutta all’ittico, passando per altri settori alimentari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.