Napoli-Livorno per dimenticare Londra e ripartire prima della sosta

481 0

Per dimenticare. Londra, l’Arsenal e la figuraccia rimediata in Europa contro, questo va detto, una squadra nettamente superiore. Superiore nell’undici mandato in campo, superiore nelle riserve, nella struttura del gioco. Superiore per forma fisica e visione di gioco. Superiore al Napoli che, di passi in avanti ne deve fare ancora molti. D’altronde ad ammetterlo è lo stesso Rafa Benitez, “Siamo al 75%” e questo basta. Deve bastare ai tifosi azzurri per stare tranquilli.

Intanto contro il Livorno si cambia. Ancora. E tanto. Restano fuori dai giochi Higuain, Albiol e Zuniga, oltre all’infortunato Christian Maggio. Tre degli uomini più rappresentativi del Napoli di Rafa Benitez out per problemi fisici. Higuain risente ancora di un problema alla coscia destra. Per Albiol e Zuniga, probabilmente, sono soltanto precauzioni. Certo è che, così, la formazione appare ancora una volta inedita e rimaneggiata.

Per il match, la cui direzione di gara è affidata a Bergonzi, tra i pali c’è sempre la certezza di ritrovarsi Pepe Reina. In difesa la coppia centrale sarà composta da Cannavaro e Britos con Mesto ed Armero ad occupare le corsie esterne. Si cambia anche a centrocampo. Fuori Inler, dentro Dzemail al fianco di Behrami, sempre più perno fondamentale degli azzurri. In attacco qualche ballottaggio resta ma, in effetti, la formazione dovrebbe essere scritta. L’unico dubbio è sulla sinistra dove Benitez potrebbe si dare fiducia a Dries Mertens, cercando però garanzie da Lorenzo Insigne. Al centro Hamsik con Callejòn sull’out destro. Pandev dovrebbe assumere il ruolo di vice-Higuain.

Il Livorno, dal canto suo, dopo la “sceneggiata” del suo patron, affronterà il match con un solidissimo 3-5-1-1 che ha il sapore antico del 5-4-1. Saranno ben nove, dunque, gli amaranto con il compito di contrastare l’offensiva azzurra. Il tecnico dei livornesi dovrà fare a meno di Botta, Biagianti e Gemiti. In difesa gli azzurri si ritroveranno contro Leandro Rinaudo con Ceccherini e Coda a chiudere il terzetto. Sugli esterni spazio a Schiattarella e Lambrughi. Al centro Luci ed Emerson affideranno il gioco a Duncan. In attacco Greco e Paulinho, con il dubbio legato, però, all’impiego di Emeghara dal primo minuto.

PROBABILI FORMAZIONI:
Napoli (4-2-3-1): Reina, Mesto, Cannavaro, Britos, Armero; Behrami, Dzemaili; Callejon, Hamsik, Mertens; Pandev. Allenatore: Benitez
Livorno (3-5-1-1): Bardi, Coda, Rinaudo, Ceccherini, Schiattarella, Luci, Emerson, Duncan, Lambrughi; Greco; Paulinho. Allenatore: Nicola

Massimo Esposito

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.