Napoli-Juve, l’impresa non riesce: cuore e grinta non abbattono la Vecchia Signora

530 0

di Sandro Tacinelli
CALCIO – Notte magica… inseguendo un gol per sperare, per approdare ai supplementari e tentare l’ultimo attacco per guadagnare la finale di Coppa Italia. Purtroppo l’impresa, già non facile, diventa impossibile. Il Napoli cede il passo: la Juventus affronterà il 2 giugno la Lazio. Se il calcio è emozione, la serata del San Paolo non è stata avara, anzi. C’è stato di tutto: la sofferenza per lo 0 a 1; la gioia per un meritatissimo pareggio; la delusione per l’ingenuità che porta di nuovo gli azzurri sotto; l’entusiasmo per un nuovo pareggio realizzato da Mertens entrato da soli undici secondi e, infine, la speranza di poter ribaltare tutto dopo una rete del Magnifico che fa tremare lo stadio e la zona limitrofa. Alla fine la spuntano i bianconeri, anche con un po’ di complicità dei padroni di casa. E’ noto, però, a un’avversaria forte non si possono concedere certi vantaggi; ogni errore può costarti caro.

In avvio di gara buon movimento di Higuain che mette in apprensione la difesa partenopea: prima Koulibaly e, per ben due volte, Chiriches sventano il pericolo. E’ la volta di Insigne che manda per farfalle Dani Alves, ma poi sbroglia tutto Bonucci. Ancora Napoli: grande azione: tacco di Milik, da Insigne a Callejon che tira su Neto in uscita. Sull’altro fronte, ci prova Alex Sandro con Reina attento; poi, tocca a Diawara che, oltre a presidiare il centrocampo con efficacia, impegna Neto.

Partita intensa, dal grande ritmo, si lotta con accanimento su ogni pallone. Si distrae Chiriches e “serve” Rincon in area che non approfitta: palla molto alta. Un minuto dopo, però, dal limite Higuain fa secco Reina per il vantaggio bianconero. Gli azzurri ripartono a testa bassa, la situazione ora è più complicata. Zielinski inventa per Hamsik, ma il capitano spedisce fuori e così anche la palla colpita di testa da Koulibaly su punizione di Diawara.

La ripresa delle ostilità vede Milik scagliare un bolide che si perde di poco fuori. I tifosi non fanno mancare il sostegno agli azzurri che tentano di sorprendere la difesa bianconera, prima con Chiriches e poi con Milik. Ma è Hamsik a pareggiare dopo una bella combinazione con Insigne; passa qualche minuto e tocca ancora al capitano tentare la via della rete: palla sul fondo. Sul capovolgimento di fronte, scende sulla destra Cuadrado: palla in area a Higuain che segna per la seconda volta. Peccato. Il colpo è da ko. Entra Mertens al posto di Milik. Il tempo di prendere posizione: Neto non trattiene e il furetto belga porta il risultato sul 2 a 2.

Esplode il San Paolo. Il Napoli non ci sta. Fa ricorso a tutte le risorse. Scende sulla destra Hysaj, passa a Callejon che mette in area per il Magnifico: palla fra palo e portiere: 3 a 2. Riesplode il tifo partenopeo. C’è un rinnovato entusiasmo: si intravede almeno la possibilità dei supplementari. Entra Pjanic per Rincon: Allegri corre ai ripari. Fa tutto bene Insigne: palla a Mertens che entra in area, ma il tiro finisce fuori. Pavoletti per Hamsik e Barzagli per Dybala: il Napoli potenzia l’attacco, i bianconeri la difesa. Neto per poco non offre anche a Pavoletti un… invito da sfruttare. Entra anche Allan per Zielinski. Continua, intanto, la grande pressione di Hysaj sulla destra che spesso va al cross. Poi, si vede Pavoletti, ma il suo tiro è deviato in angolo. Ben sei i minuti di recupero per sperare. Non manca la voglia, c’è qualche imprecisione: tenta di risolvere tutto Diawara con un tiro da oltre trenta metri: palla persa. Non c’è più tempo: Banti dice che può bastare: al Napoli la vittoria, alla Juventus la finale.
Domenica si va a Roma contro la Lazio. Gara non facile, ma non sono ammessi passi falsi.
Non si torna indietro.
Napoli – Juventus 3 – 2 (semifinale di Coppa Italia)

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.