NAPOLI/ Assaltavano portavalori con kalashnikov, in manette banda di rapinatori – LE FOTO

1449 0

di Vincenzo Vinciguerra

[portfolio_slideshow]

NAPOLI – Le indagini svolte dai militari dell’arma, coordinate dalla Procura di Napoli, sono iniziate a marzo 2013 che ha portato al ritrovamento di vari armi da fuoco, tra cui un fucile kalashnikov e un fucile a canne mozze, avvenuto a Napoli il 19 dicembre 2013 con l’arresto in flagranza di Vallefuoco Luigi, 44 anni, raccogliendo gravi indizi di colpevolezza nei loro confronti per i tentativi di rapina commessi il 16 e 18 dicembre 2013 ai danni di un veicolo blindato che trasportava gli incassi di una sala bingo, nonchè il 17 gennaio 2014 sempre per tentata rapina ove furono arrestati Massimo Argenziano e Giovanni Gargiulo e di ricettazione di moto rubate e armi rinvenuti e sequestrati il 18 dicembre 2013 e il 17 gennaio 2014 a Napoli.

L’ARRESTO – I carabinieri delle stazioni Chiaia, pianura e del nucleo operativo della compagnia Napoli centro hanno arrestato Argenziano Massimo, 39 anni, Gargiulo Giovanni, 42 anni e Marzocchi Salvatore, 28 anni, incensurato, destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per i primi 2 e agli arresti domiciliari per il 28enne, emessa dal gip del tribunale di Napoli per detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni, tentata rapina e ricettazione.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.