NAPOLI/ Dolci tentazioni in monastero: passeggiata narrata alla scoperta del sacro e dei dolci tipici

422 0
ATT00002
Tentazioni in monastero il 9 novembre

NAPOLI – Un tour tra sacro e dolce profano. Abituati ad associare la rigida vita monastica alla preghiera e alla contemplazione, è difficile immaginare che abili mani di suora possano impastare “tentazioni”. Invece la storia sembra sorprenderci, svelandoci gli esordi di una tradizione dolciaria fra le più amate al mondo, nata nel silenzio dei monasteri.

LE ORIGINI DELLE PRELIBATEZZE NAPOLETANE – Celebrità culinarie come la sfogliata napoletana, il sanguinaccio, la zeppola, vengono così presentate come i fiori all’occhiello di alcune celebri residenze religiose, dimore di silenziose dame dedite all’ideazione di memorabili prelibatezze. Ebbene si, pare che la cucina favorisse la pratica contemplativa, e che la sublime bontà dei nostri dolci trovi radici nella casa di Dio.

TRE LE TAPPE – Tre le tappe organizzate dall’associazione culturale Curiocity Napoli: Chiostro di San Gregorio Armeno, Chiesa di San Pietro a Majella, Monastero di Santa Chiara, durante il percorso verranno offerti dolci della tradizione napoletana. Appuntamento il 9 novembre a Piazza San Gaetano dalle 9.30, partenza tour ore 10.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.