Napoli come Barcellona – il Forum delle Culture apre con una proposta di “gemellaggio urbanistico”

572 0

Napoli – Lunedì 18 novembre parte il Forum delle Culture Internazionali.

Ad inaugurazione della giornata una conferenza sul modello urbanistico vincente della città di Barcellona.

Intervista al moderatore del dibattito dott. Manlio Marano sul tema del dibattito.

 

IL FORUM. Il Forum delle Culture Internazionali, previsto a partire da lunedì pomeriggio ore 18:00 nel Teatro San Carlo, parte da Barcellona per tornare a Barcellona. Proprio nella città catalana era stata partorita l’idea del forum ed è a Barcellona che Napoli – città ospitante dell’evento – guarderà per impararne “i segreti urbanistici”.

 

IL MODELLO BARCELLONA. Ad aprire la giornata del forum sarà, infatti, un’interessante conferenza nella Sala Consiliare della Provincia di Napoli, alle ore 10:00 presso il Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova, dal titolo La Città Metropolitana: lo sviluppo urbanistico di Barcellona come esempio virtuoso di Città Metropolitana Realtà a Confronto. L’incontro rappresenta la volontà di un ricercato gemellaggio culturale tra le due città mediterranee in un confronto tra i massimi esperti di urbanistica catalana e urbanistica napoletana: si cercherà di capire, forse per la prima volta, se è possibile un “trapianto” della formula urbana di Barcellona, così riuscita e funzionale, all’interno della realtà caotica e sregolata del territorio urbano napoletano.

 

La conferenza è il punto critico di un lavoro di approfondimento sulle principali problematiche di sviluppo delle big city europee, avviato nel maggio scorso con un ciclo di incontri pubblici Esperienze sulle Aree Metropolitane, che ha visto messo a confronto i modelli urbani di Torino, Venezia, Berlino e Copenaghen. Lunedì si esalterà l’ultimo modello, Barcellona, tra i migliori riusciti in Europa perché capace di aver garantito nel tempo il binomio viabilità-vivibilità.

 

INTERVISTA AL MODERATORE. Il dott. Manlio Mariano, moderatore del dibattito, è Consigliere Provinciale napoletano (il più giovane di Italia) e tra gli organizzatori della conferenza. Dopo una parentesi di studio nella città catalana per l’Erasmus universitario, è tornato convinto di quanto possa essere fruttuoso investire le ricchezze estere per migliorare l’evoluzione della metropoli napoletana: “L’assetto urbanistico di Barcellona è geniale: non c’è traffico, 11 linee di metro, bus attivi, strade nuove, tutto in un modello ippodameo applicato su larga scala che ha avuto il vantaggio di favorire e invogliare la permanenza stabile di turisti, lavoratori e studenti”.

 

Napoli ha una condizione socio-urbanistica illogica e spesso invivibile: troppi disservizi stancano le nuove generazioni, cervelli in fuga. Eppure questa provincia è la più giovane di Italia ma anche quella condannata dal più alto tasso di emigrazione. Invito i giovani come me a ritornare nel Paese e mettere a servizio della comunità locale le esperienze internazionali.

 

Studiando gli obiettivi e i risultati concreti ottenuti dal modello iberico e, in virtù degli ottimi rapporti già esistenti tra Provincia di Napoli e Provincia di Barcellona, si è deciso di sperimentare per la prima volta questa tavola di studio, proprio in occasione del forum. Non devono spaventare le differenze di orografia e di struttura territoriale tra le due città: Napoli non è ancora potenziata al massimo livello in tutti i suoi quartieri e ci sono ancora zone inespresseda un punto di vista urbano, come ad esempio quella di Bagnoli”.

 

DUE TEAM A CONFRONTO. Gli ospiti rappresentanti della Provincia di Barcellona (il Presidente, un Deputato della Presidenza, il Direttore del Dipartimento Relazioni Internazionali e il Direttore del Dipartimento di Urbanistica dell’Università Politecnica di Catalogna) saranno omaggiati con una targa in catalano: Barcellona e Napoli: radici comuni. Ad intervenire per la Provincia di Napoli saranno l’Ordine degli Ingegneri, l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e il Presidente Fondazione Internazionale Studi Superiori di Architettura.

 

Giovanni Postiglione

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.