Migranti, protesta in un centro d’accoglienza a Quarto

567 0

Una protesta è stata attuata,  dagli ottanta immigrati ospiti del centro di via Seitolla a Quarto (Napoli), causa la mancata corresponsione dei pocket money. Gli extracomunitari hanno occupato l’intera sede per alcune ore, chiedendo anche, attraverso azioni dimostrative, di incontrare funzionari della prefettura. Sono intervenuti gli uomini del commissariato di Polizia di Pozzuoli e i carabinieri di Quarto.

La protesta è rientrata nel pomeriggio, appena gli immigrati hanno ricevuto dalla Prefettura la comunicazione che i pagamenti degli arretrati arriveranno entro il 14 dicembre.

Intanto, però, il responsabile della struttura ha dovuto fare la conta dei danni. Messi fuori uso dalla furia di alcuni manifestanti gli impianti idrici e di riscaldamento, danni vengono lamentati anche agli infissi e alle suppellettili.

Il problema – ha riferito Carmine Morelli, referente del centro di via Seitolla -, non è legato alla nostra volontà. Ma ad oggettive difficoltà burocratiche del Ministero degli Interni che eroga i fondi e della Prefettura.

Con le corresponsioni siamo fermi ad aprile, di nostro abbiamo anticipato a tutto luglio. Ora la situazione con i ritardi accumulati è divenuta assai gravosa”. Non ancora effettuata la stima completa dei danni alla struttura.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.