LAZIO-NAPOLI/ Le Aquile inneggiano al Vesuvio e Gabbiadini li “brucia”

563 0

di Sandro Tacinelli

LAPR0079_mediagallery-article
Semifinale di Tim Cup, Lazio-Napoli

CALCIO – Diciamolo subito. Non è un buon momento per i telecronisti e commentatori (sic!) sia di Sky sia della Rai. Stasera, addirittura, hanno tifato più loro per la Lazio che Lotito. Non ci può stare: è servizio pubblico, con tanto di canone (c’è una vigilanza oppure bisogna chiudere… l’audio).Riguardo alla partita, nulla di nuovo sotto… la pioggia. Il primo tempo va ai padroni di casa e la ripresa agli azzurri, che non approfittano di un avversario stanco anche se temibile in alcune ripartenze.Dopo qualche tentativo di Higuain e Mertens, è Klose a prendere il palo con un bel di testa; peccato che l’azione nasce da un calcio d’angolo inesistente e che poteva costare molto caro al Napoli (vero Damato?).

LA LAZIO VUOLE VINCERE – Attacchi e capovolgimenti di fronte fino al 27′, quando il Pipita crede di essere in fuorigioco e non sfrutta un assist invitante di Ghoulam. Ma è la Lazio a passare. Anderson scende con passo sicuro e serve Klose in area, il tedesco stoppa e infila la sfera fra Albiol e Andujar. L’attaccante laziale ci prova qualche minuto dopo, per fortuna ci mette una pezza Britos.All’inizio della seconda parte della gara, David Lopez pareggia il conto dei legni con un colpo di testa. Gabbiadini, invece, è il più volenteroso degli azzurri. Prima impegna in una difficile parata Berisha e poi deposita in rete un cross di Higuain, dopo un’azione travolgente dell’argentino.

IL NAPOLI E’ CONCRETO – Si vede un Napoli diverso, un tantino più concreto; mentre, Parolo & C. si affidano a qualche ripartenza, ma mostrano segni di cedimento, soprattutto a centrocampo, dove Inler e David Lopez dimostrano una migliore vitalità.Inizia così il festival delle sostituzioni che, a piccoli interventi, riguarda: Keita (al posto di Candreva), Callejon (Gabbiadini), Koulibaly (Britos), Hamsik (De Gouzman) e Perea (Klose).Benitez si sgola e chiede un ultimo sforzo. Un secondo gol all’Olimpico sarebbe utilissimo per il ritorno. In verità, ci prova anche la Lazio, ma Berisha e Andujar, fanno buona guardia. L’ultima emozione porta la firma di Inler (quanti tiri imparabili con la maglia dell’Udinese!), ma il portiere laziale dice che sia giusta la divisione della posta.Un risultato, quindi, di parità che offre un vantaggio agli azzurri per la gara di ritorno.Intanto, domenica torna il campionato. Al San Paolo arriva l’Inter già battuta in Coppa Italia.C’è da stare molto concentrati e,soprattutto, evitare tiri… Mancini.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.