Juve-Napoli, gli azzurri cadono allo Stadium: nulla è perduto

873 0

Di Sandro Tacinelli

CALCIO- Vince la capolista. Gli azzurri provano a frenare la Vecchia Signora che soffre per i primi venti minuti, va in svantaggio ma poi riesce a recuperare e a conquistare i tre punti. Purtroppo la squadra di Ancelotti non approfitta di alcune circostanze favorevoli e, alla fine, può solo rammaricarsi. Sì, perché il palo di Zielinski e la ghiotta occasione capitata a Callejon, vanno valutati. E così l’espulsione di Rui che commette fallo su Dybala, ma l’arbitro Banti merita l’Oscar del doppiopesismo con decisioni che irritano non solo i tifosi partenopei e non fanno di certo bene al calcio. Anche perché, discorso più volte affrontato, i bianconeri forti di un organico stellare non hanno bisogno di trattamenti di favore.

Il Napoli può passare già al quinto minuto: Insigne serve Zielinski: tiro rasoterra e palo. Ancora il Magnifico, fa tutto bene non così il tiro. Si fa vedere Ronaldo dal limite: Ospina devia. Sull’azione successiva passano gli ospiti. Allan, il migliore per grinta e voglia di non arrendersi mai, ruba palla e porge a Callejon che mette al centro per l’accorrente Mertens che deposita in rete: 0 – 1. La risposta dei padroni di casa porta la firma di Ronaldo che palleggia bene e impegna Ospina. Hysaj non sempre riesce a fermare il portoghese che si libera e mette al centro: Mandzukic di testa non sbaglia: 1 -1. Ancora Ronaldo su punizione: bolide sul quale Ospina compie una grande intervento. Riparte il Napoli sulla sinistra, si libera al limite Rui: tiro che supera di poco la traversa.

Nel secondo tempo i bianconeri subito raddoppiano. Azione avviata da Dybala, palla a Ronaldo: tiro e palo, sul pallone si avventa Mandzukic: 2 – 1. Il Napoli non ci sta. Rui prova dal limite con Szczesny sicuro a terra. Scende sulla sinistra Zielinski: devia in angolo Alex Sandro, sulla battuta la sfera finisce a Koulibaly che tira fuori. E allora tocca a Mertens che mette al centro: il portiere bianconero non trattiene e Callejon non riesce a intervenire. Poi l’espulsione di Rui e gli ingressi di Malcuit per Zielinski, Milik per Mertens e Bentacur per Emre Can e Bernardeschi per Dybala. Koulibaly guadagna una punizione dal limite: batte Callejon: sulla barriera. Entra anche Fabian per Hamsik. Bella azione Insigne-Milik con palla a Callejon in area: tiro e Szczesny si oppone alla grande. Sull’altro fronte, Pjanic batte un angolo: testa di Ronaldo e Bonucci spinge la palla in rete per il 3 – 1. Spazio anche a Cuadrado che sostituisce Mandzukic. Per un atterramento di Rui gli azzurri battono una punizione dal limite: al tiro Insigne: sulla barriera. Bernardeschi mette al centro per Ronaldo, buona l’elevazione ma non la mira: palla fuori. Finisce qui. Ora però bisogna guardare avanti. Una battuta di arresto a Torino ci può stare. Mercoledì per la Champions League al San Paolo arriverà il Liverpool. Sarà gara vera e dura. Il Napoli non parte battuto e punterà su questo incontro per recuperare anche il morale. Per il campionato c’è tempo. Ci sono ancora tante partite e, soprattutto, un calendario meno difficile. #ventodipassione

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.