I carabinieri cercavano armi, invece hanno scoperto Viagra a casa della figlia del boss Licciardi

412 0
scoperto viagra
Scoperto Viagra

NAPOLI –  I militari, entrati nell’abitazione da controllare, hanno ispezionato scrupolosamente vano dopo vano e in un sottoscala sono spuntati degli scatoloni, uno dei quali, aperto da un lato, lasciava intravedere il contenuto: pacchi da otto confezioni di “Sildenafil” 50 (l’equivalente del “Viagra”).Duemila confezioni  a casa della figlia del boss defunto Gennaro Licciardi, dell’omonimo clan di Secondigliano.

IL SEQUESTRO – In pratica, circa 50mila euro il valore dell’intero stock sul mercato farmaceutico. E’ scattato il sequestro del materiale e la denuncia a piede libero della 39enne proprietaria di casa, ritenuta responsabile di ricettazione. La donna a cui fa capo il mega stoccaggio clandestino è incensurata ed è nota alle forze dell’ordine solo per essere la figlia del noto boss, defunto per cause naturali, del potente clan camorristico ritenuto storicamente egemone in quell’area.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.