“Grazia ricevuta…edicola distrutta”

905 0
Vicolo Angiportico de’ Caserti è un viottolo cieco, inserito nella cosiddetta Insula dei Caserti, considerata l’ultima dell’impianto greco-romano, che prende il nome dal decumano via San Nicola dei Caserti.
Questo vicolo – chiuso ed allargato durante gli interventi del Risanamento al sorgere del del XX secolo – non avrebbe nulla di cui far pare di sé, se non l’“angosciante” presenza di un’edicola sacra, o meglio di ciò che ne resta dalla sua distruzione.
Quasi come se devastata da un bombardamento, la struttura dell’edicola appare completamente sgretolata, un “volto tumefatto impossibile da riconoscere”. La nicchia è vuota, non sono più visibili quelli che potevano essere gli elementi architettonici e il setto murario è dissestato. L’unica “pietra superstite” è ilframmento della lapide con l’epigrafe su cui è possibile cogliere gli ultimi “dati sensibili”: “per grazia ricevuta“, il nome del benefattore e la data 1952.
Ai piedi del muro, giacciono a terra, altri pezzi di marmo e pietre che probabilmente componevano la struttura dell’edicola.
L’area di questa insula è purtroppo molto abbandonata: fatiscenze e costruzioni abusive, degrado ed abbandono urbano, cumuli crescenti di spazzatura ed ingombranti, mancata valorizzazione del contesto storico-urbanistico. Nelle vicinanze, per altro, ancora sopravvive in uno stato di conservazione pietoso la piccola chiesetta barocca dei San Biagio dei Caserti, appartenente all’Arciconfraternita degli 83 Sacerdoti (vedi foto).
Giovanni Postiglione

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.