Flash mob per la movida sicura sotto il palazzo della Prefettura: “Ora basta” – FOTO

762 0

Con un sit in sotto il palazzo della Prefettura di Napoli per chiedere una movida sicura si è conclusa la terza giornata della Festa regionale dei Verdi che ha avuto come protagonisti i Giovani Verdi ai quali si sono aggiunti tanti ragazzi napoletani esasperati e impauriti che chiedono a gran voce una movida sicura.

Oltre un centinaio i ragazzi, tra i 15 e i 25 anni, che si sono riuniti per rivendicare il diritto a divertirsi lontani da pallottole, risse e coltellate. “Non è possibile che dobbiamo uscire la sera con la paura di essere accoltellati o sparati da orde di baby gang che operano indisturbate e impunite – hanno dichiarato Gabriele Capobianco e Maddalena Orlanducci dei Giovani Verdi”. “Proprio mentre era in corso il flash mob, nella vicinissima piazza Trieste e Trento si è assistito alla scorribanda di decine di minorenni che, in sella ai loro scooter, in tre e senza casco imperversavano per l’intera area sotto gli sguardi attoniti di cittadini e turisti. La violenza inaudita alla quale stiamo assistendo impotenti nelle strade della movida partenopea deve immediatamente cessare e per questo chiediamo a gran voce al Prefetto di Napoli di mettere al primo punto del prossimo comitato per l’ordine e la sicurezza il tema della movida sicura.

E’ difficile credere come non si riesca a presidiare le strade che tutti sanno essere i principali luoghi di ritrovo dei giovani napoletani e, purtroppo al tempo stesso, terreno di caccia per balordi e delinquenti di ogni genere. Anche nella notte di sabato scorso mentre allo stadio San paolo c’erano mille uomini per la partita, restava scoperto l’intero centro e la zona dei baretti di Chiaia. Evidentemente bisogna rivedere qualcosa nell’organizzazione del presidio del territorio. Non può passare il principio che mentre il Napoli gioca in casa il resto della città diventa preda di gang criminali, quasi sempre minorenni. Ancora una volta una sparatoria in pieno centro è stata causata da giovanissimi con legami diretti o indiretti a famiglie malavitose. Ancora una volta ribadiamo l’esigenza oramai indifferibile di sottrarre questi minori alle loro famiglie di appartenenza per tenerli lontani dalle logiche criminali dei loro genitori”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride, Marco Gaudini che hanno partecipato alla manifestazione con decine di giovani napoletani che esponevano cartelli con su scritto “movida sicura”.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.