Fioraio si dà fuoco in Comune e si lancia nel vuoto

365 0

E’ giusto morire per un permesso negato dal comune?

E’ accaduto questa mattina a Ercolano, comune vesuviano in provincia di Napoli.

Un fioraio si è dato fuoco e si è lanciato dal balcone della camera antistante all’ufficio del sindaco di Ercolano. L’uomo,  titolare di un negozio di fiori di Ercolano, avrebbe chiesto all’amministrazione comunale la concessione di un ”stallo di sosta” un parcheggio per poter scaricare i fiori. Avrebbe compiuto il gesto per non avere ottenuto il permesso dal sindaco. Ricoverato in condizioni disperate all’ospedale Cardarelli di Napoli, il negoziante è morto per le gravissime ustioni riportate. Nella vicenda sono rimaste coinvolte altre due persone: un passante è rimasto leggermente contuso da un estintore lanciato dall’ufficio comunale e un poliziotto che ha tentato di fermare il fioraio, fortunatamente, entrambe, hanno riportato lievi contusioni.  Dopo il fatto, il Comune è stato assediato da una folla di persone, che ha contestato duramente il sindaco. Molti degli esercenti della zona hanno abbassato in segno di protesta le saracinesche.

Antonio Iorio

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.