Estorsione, preso in stazione il figlio del boss vesuviano Fabbrocino

540 0

Stazione_di_NapoliCentrale
Catturato il figlio del boss accusato di estorsione aggravata

NAPOLI – L’accusa è di estorsione aggravata dalle finalità mafiose: lo hanno preso alla stazione centrale di Napoli mentre era in fuga, Giovanni Fabbrocino. Il 39enne rampollo del boss vesuviano Mario Fabbrocino, oggi detenuto, è stato catturato dai carabinieri del comando provinciale di Napoli: era destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda.

AGGRESSIONE – Secondo l’accusa, dopo aver imposto a una ditta di trasporti l’esecuzione di un trasporto gratuito di piante dalla Puglia a San Gennaro Vesuviano, Fabbrocino jr ha tentato di ripetere l’operazione per ulteriori trasporti di piante. Ma di fronte al rifiuto dei titolari della società, li ha più volte aggrediti pubblicamente. Lo stesso ha fatto con un loro familiare.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.