Estorcevano mille euro di pizzo, arrestati due affiliati al clan Abate di San Giorgio a Cremano

909 0

carabinieri-gazzella-31
Arrestati due affiliati al clan di San Giorgio a Cremano

SAN GIORGIO A CREMANO – Estorcevano fino a mille euro di pizzo, per questo è scattata l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di due affiliati al clan “Abate” operante a San Giorgio a Cremano. Questa mattina i carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata hanno notificato a Enzo Cefariello, 53 anni e a Massimiliano Carta, 41 anni, attualmente detenuto nel carcere di Poggioreale per altra estorsione, entrambi di San Giorgio a Cremano, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 17 dicembre dal Gip di Napoli per estorsione continuata, aggravata dalle finalità mafiose.

PIZZO DI MILLE EURO – Le indagini avviate dai militari dell’arma ad aprile scorso, coordinate dalla direzione distrettuale antimafia partenopea, con attività tradizionali, tecniche intercettive e dalle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia, ha consentito di accertare che dalla primavera del 2009 fino ad aprile del 2011, i due uomini hanno costretto un imprenditore operante nel settore del noleggio degli apparati di intrattenimento e gioco di pagare un “pizzo” mensile di mille euro per poter installare apparecchi video-poker a San Giorgio a Cremano. Cefariello è stato condotto all’istituto penitenziario di Secondigliano, mentre Carta è rimasto nel carcere di Poggioreale.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.