Differenziata al 65%, Pozzuoli città virtuosa ma le iniziative per la raccolta sono tante

524 0
foto-bidoni-raccolta-differenziata
Il 65% di differenziata raggiunto a Pozzuoli

POZZUOLI – “La differenziata porta buoni frutti”. È lo slogan scelto dal Comune di Pozzuoli per lanciare, insieme alla società De Vizia transfer spa, la nuova campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata. A partire da domani in tutta la città saranno affissi manifesti pubblicitari e distribuiti volantini informativi. La campagna è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sindaco Vincenzo Figliolia, l’assessore all’Ambiente Franco Cammino, il presidente della commissione consiliare Ambiente Michelangelo Luongo, il dirigente del settore comunale Angelo Maione e i rappresentanti della De Vizia.

 

RIDUZIONE COSTI – Il sindaco Figliolia ha sottolineato il balzo in avanti per la percentuale di raccolta differenziata, che dal giugno del 2012 al momento dell’insediamento della giunta Figliolia è passata dal 29 per cento all’attuale 65 per cento. «Il Comune di Pozzuoli entra tra i Comuni virtuosi della Campania, che al 31 dicembre di quest’anno raggiungeranno la soglia minima prevista per legge – ha sottolineato il primo cittadino – Noi stiamo lavorando ad un piano molto più ampio e ambizioso, che coincide con la nuova gara d’appalto per la gestione di sei anni del servizio e che prevede un risparmio per le casse comunali e, di riflesso, per i cittadini di circa 1 milione e 200mila euro annui. Risparmi che saranno possibili grazie al porta a porta, al nuovo servizio di compostaggio domestico e alla riduzione dei rifiuti indifferenziati».

 

AL VIA CAMPAGNA INFORMATIVA – «Per raggiungere i risultati che ci siamo prefissi e quindi migliorare la raccolta differenziata – ha aggiunto l’assessore all’Ambiente Franco Camminooccorre sensibilizzare ancora di più di cittadini: ecco il motivo di questa campagna pubblicitaria. Serve la collaborazione di tutti ed anche i controlli per evitare sversamenti illegali o fuori orario aiutano a migliorare il servizio. Quanto ai costi esosi del servizio, il problema è dell’intero sistema dei rifiuti: ogni mese il Comune paga 600mila euro allo Stir di Giugliano per smaltire l’indifferenziato e dobbiamo portare l’umido in impianti fuori regione. C’è, poi, un’altissima percentuale di evasione tributaria che noi stiamo cercando di far emergere».

 

COMPOSTAGGIO – Buone notizie anche per il compostaggio: «Abbiamo approvato il regolamento in commissione e domani sarà già operativo in attesa di qualche correttivo che apporteremo dopo la fase di rodaggio – ha sottolineato il presidente della commissione consiliare ambiente Michelangelo Luongo – l’obiettivo finale è la riduzione dei rifiuti indifferenziati e il risparmio per i cittadini».

 

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.