De Magistris sospeso, Baritono del San Carlo fa sciopero della fame: «Non mangio finché non sarà reintegrato»

707 0
1455196_720399608050653_408528133537397289_n
L’artista del Coro del San Carlo Sergio Valentino con il suo fedele Rossini

di Violetta Luongo
NAPOLI –
Uno sciopero della fame per dire “no” alla sospensione del sindaco Luigi de Magistris. Sono cinque giorni che l’artista del Coro del San Carlo, Sergio Valentino, non tocca cibo e promette di continuare ad oltranza. La sua è una protesta per opporsi alla decisione del Prefetto che, per la legge Severino, ha firmato e decretato la sospensione di de Magistris dal suo incarico di sindaco a causa della condanna ricevuta per abuso di ufficio nell’ambito dell’inchiesta calabrese “Why not”. Da allora sono trascorsi 21 giorni, il sindaco è diventato un amministratore di strada, come ama definirsi, e continua la sua attività fuori dal Palazzo Comunale, tra la gente.

DALLA PIAZZA AL WEB – Un flash mob riempì piazza Municipio di centinaia di suoi sostenitori che dalla piazza hanno continuato ad appoggiarlo anche sul web con il gruppo Facebook “Io sto con Luigi de Magistris” che raccoglie più di 2300 adesioni, ma c’è chi vuole dare un forte segno, una protesta personale che possa coinvolgere l’intera comunità.

NAPOLI HA FAME DI GIUSTIZIA – E così che Valentino ha iniziato a digiunare. «Quando ho letto – spiega il baritono –  che qualcuno si impegnava a raccogliere firme tra i consiglieri per andare da un notaio e smontare la Giunta, e che addirittura da Roma si era messa in moto una macchina da guerra guidata dal vice di Renzi (ossia dal Pd) ho capito che bisognava mettere in campo le armi dell’onore e della tenacia per dimostrare che a Napoli siamo in molti a voler essere reso il Sindaco. E siccome non posso cantargliene quattro perché la voce non mi basterebbe, ho riflettuto a lungo su quello che era giusto fare … e così ho optato per una protesta discreta ma tenace, ossia la dimostrazione che Napoli ha FAME di giustizia e se ci levano de Magistris, vanificano ciò che di buono si è fatto in questi tre anni, a cominciare dal risveglio dell’orgoglio cittadino e dell’impegno che ogni singolo elemento della cittadinanza attiva ha iniziato a portare avanti».

TUTTO IN MANO AL TAR – «È chiaro – continua Valentino – che de Magistris è una pietra di intralcio e di scandalo per “qualcuno”, e questo spiega l’accanimento contro di lui per riprendere possesso e mettere nuovamente le mani su una città tanto criticata quanto bramata. Insomma, a Napoli è iniziato un nuovo modo di fare non politica, solo che, come l’ho definita io, si tratta di politica, perché è una gestione che non scende a compromessi, e per questo ci piace». Sono cinque giorni che l’artista ingerisce solo liquidi e promette di continuare fino a che de Magistris non venga reintegrato, soprattutto sperando di smuovere in qualche modo il Tar che il 22 ottobre è chiamato a decidere sulle sorti del sindaco. In caso in cui dovesse esser confermata la sospensione de Magistris rifletterà sulle dimissioni e sulle nuove elezioni.

IN PRIMA LINEA CON IL SUO MICIO – Metà napoletano e metà calabrese, e per questo testardo, Sergio Valentino non ha alcuna intenzione di mollare la sua “battaglia”, che è quella di molti altri, ama la sua città che attraversa quasi sempre in bicicletta con il suo famoso gatto Rossini, intelligente e acuto felino che riesce a stare in ogni situazione: su un palco del San Carlo, in prima linea in una manifestazione o su un muretto a godersi il paesaggio, basta che sia sempre in spalla al suo padrone-amico. Ma quanto si può stare senza mangiare? «Nessun digiuno pesa se la causa che porti avanti è giusta. E questa è addirittura sacrosanta: una crociata contro chi vuole profanare la nostra libertà di scegliere e quindi la nostra democrazia. Noi lo abbiamo eletto, Noi lo vogliamo come sindaco», conclude Valentino.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.