Controlli nella “Movida”: stato di ebrezza,occupazione abusiva e giovani folli alla guida

494 0

movidanapoliNAPOLI – Nell’ambito della prevenzione e repressione della guida in stato di ebbrezza, sono stati impiegati 30 agenti del reparto Radiomobile ed Infortunistica Stradale, diretti dal Cap. Giuseppe Cortese, che hanno contestato ai conducenti la guida  in stato di alterazione. Sono stati soggetti a provvedimenti 15 conducenti di cui 4 sono stati deferiti all’ Autorità Giudiziaria per tasso alcolemico nettamente superiore al valore consentito. La pericolosità sociale e le dimensioni del fenomeno emergono da alcuni episodi di particolare gravità che hanno determinato anche sinistri stradali.In Via Terracina un quarantenne,  tale D.B.L. di Napoli, ha invaso la corsia opposta al senso di marcia causando un  incidente frontale dove hanno rischiato la vita 4 giovani, costretti a ricorrere alle cure ospedaliere che hanno determinato 15 giorni di prognosi. La sorpresa degli agenti è stata grande quando hanno accertato che il quarantenne è risultato positivo allo stato di ebbrezza con un valore pari a 3,86 G/L, valore eccezionalmente alto e mai riscontrato in precedenza.Gli agenti della municipale sono intervenuti anche sulla  SS. 162 al km 28 dove una Yamaha R 6 che procedeva in direzione  dei paesi vesuviani,  ha sbandato urtando il guard-rail per circa 200 metri prima di arrestarsi senza coinvolgere, fortunatamente,  altri veicoli. Il conducente T. S. di Napoli di anni 29, in prognosi riservata dopo un delicato intervento chirurgico,  ha fatto registrare un tasso alcolemico di 1.60 G/L.Sempre nella notte veniva inseguito ed intercettato in piazza Francese L. F. di anni 23 di Casoria, risultato poi in stato di ebbrezza misurato in valore pari a 1.34 G./L.. Con la propria autovettura era stato notato  procedere in via Acton mentre si spostava pericolosamente tra i due sensi di marcia, procedendo a tutta velocità.

ALTRE OPERAZIONI IN QUESTI GIORNI – Nel corso del week end vi sono stati anche numerosi controlli amministrativi nei luoghi della movida effettuati dalla Polizia Investigativa Centrale, diretta dal Capitano De Martino. Si è proceduto alla verbalizzazione alla Riviera di Chiaia  di un ristorante per occupazione di suolo pubblico ed è stato controllato il locale in via Posillipo n. 66, posto in sequestro dalla P.M. la scorsa settimana, per verificare il rispetto delle prescrizioni stabilite con provvedimento della Procura della Repubblica; in tale ambito sono stati sorpresi e verbalizzati  n.14 parcheggiatori abusivi per un totale di € 11.200 (undicimiladuecento/00) di sanzioni complessivamente comminate ed il sequestro di € 220(duecentoventi/00) quali proventi di tale illecita attività.Sulla stessa via Posillipo gli agenti diretti dal Capitano Giuseppe Imperatore, hanno provveduto a  rimozioni coatte di veicoli, applicando anche 18 ganasce  ed elevando  90 verbali per violazioni al Codice della Strada.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.