Capodanno, 5 mega discoteche sul lungomare, fuochi e 2014 lanterne su piazza del Plebiscito

570 0
SAM_2037
Un ricco programma per salutare il nuovo anno

NAPOLI – Sarà un capodanno all’insegna dell’allegria quello organizzato dal Comune di Napoli per l’imminente 2014. Innumerevoli le iniziative organizzate per vivere la città di Napoli durante i festeggiamenti del Capodanno. Alla conferenza di presentazione hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele e il Sindaco Luigi de Magistris.

 

OLTRE 50 CONCERTI IN TUTTA LA CITTA’- Saranno oltre 50 i concerti e le feste organizzate in tutta la città. Al rituale brindisi di mezzanotte, seguirà lo spettacolo di fuochi pirotecnici e il lancio di 2014 lanterne luminose in piazza Plebiscito. La musica e le discoteche saranno disposte su tutto il lungomare, con una postazione alla Rotonda Diaz ed altre distribuite fino a Santa Lucia e al Borgo Marinari. Alle due del mattino ci sarà un grande spettacolo pirotecnico a Castel dell’Ovo. Chiuderanno i festeggiamenti, la mattina del primo gennaio, il concerto di capodanno della Nuova Orchestra Scarlatti nel Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare e il Coro giovanile del San Carlo all’auditorium di Scampia.

UN MESE DI ARTE E CULTURA – I festeggiamenti per il nuovo anno si inseriscono in una manifestazione di più ampia portata che dal 27 dicembre fino al 31 gennaio abbraccerà tutte le 10 municipalità di Napoli. Un succedersi di eventi che partiranno dalla tradizione- la scuola musicale del ‘700- e toccheranno tutti i generi musicali in una sorta di “dimostrazione a cielo aperto” di quanto la cultura, in questo caso la musica, partenopea abbia influenzato l’arte e la cultura mitteleuropea. Non solo alla musica è, però, legata l’iniziativa culturale del comune. Saranno infatti attivati una serie di itinerari storici che saranno incentrati sul presepe napoletano. L’iniziativa denominata “La via dei presepi” interesserà quattro quartieri del centro di Napoli: Centro storico, Sanità, Chiaia, Vomero.

TRASPORTI PUBBLICI POTENZIATI- In occasione dei festeggiamenti sarà potenziato il trasporto pubblico. La notte martedi 31 dicembre 2013- 01 gennaio 2014 servizio Linea 1 no-stop tutta la notte con corse ogni 14 minuti. Aperte tutta la notte anche la Funicolare Chiaia e Centrale. Mercoledi 1 gennaio gli impianti chiuderanno alle 13.00 e riapriranno alle ore 16.30. I parcheggi di Napolipark resteranno aperti tutta la notte.

NAPOLI SALVATA DAI NAPOLETANI –  Il Sindaco de Magistris non ha risparmiato una “bacchettata” al Governo: «Mentre noi stiamo parlando il consiglio dei Ministri è riunito per approvare ancora una volta una legge in favore di Roma capitale. Siamo contenti che Roma venga salvata, pur avendo meno debiti di Napoli, con una legge speciale. Però da napoletano e da sindaco sono profondamente indignato. In questi due anni insieme ai cittadini napoletani abbiamo sofferto per portare avanti questa città senza un euro, per cercare di non crollare ma anzi, per dare una cornice internazionale che a questa città mancava da tempo. Io mi auguro che questa Italia di figli e figliastri finisca. Noi non vogliamo elemosine, ma ci siamo stancati di queste disparità di trattamento. Oggi festeggeremo che Roma sarà salva grazie a un provvedimento legislativo e che Napoli sarà salva grazie ai napoletani». Il Sindaco ha successivamente ringraziato tutte le personalità che si adopereranno per la riuscita dei festeggiamenti, senza dimenticare i tanti dipendenti comunali. «Se riusciremo ad organizzare la nottata del 31 non sarà solo grazie al Sindaco, all’assessore, ai maestri  e agli operatori culturali qui presenti, ma anche grazie ai tanti oscuri, anonimi lavoratori e lavoratrici che stanno dimostrando di amare la nostra città».

SAM_2082
Il sindaco di Napoli durante la conferenza stampa di presentazione

BOTTI DI CAPODANNO – Il Sindaco ha poi lanciato il consueto appello alla cittadinanza: «Approfittiamo di questa occasione per lanciare un messaggio a tutti i napoletani affinchè non spendano soldi in botti pericolosi. Vengano a vedere le lanterne a piazza plebiscito e i fuochi a Castel dell’Ovo. Non vogliamo contare i feriti ogni volta tra la fine del 31 e l’inizio del primo di ogni anno. Io vorrei che i nostri figli, le nostre famiglie e tutti noi possiamo scendere nelle piazze, brindare tutti insieme senza ritrovarsi delle bombe che scoppiano da un capo all’altro della città.

 

Antonio Folle

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.