CAMORRA/ Coniugi riciclavano per clan Contini: la Dia di Roma sequestra beni per 70 mln

413 0
eee
Sequestro Dia di Roma

ROMA – Unità immobiliari, rapporti bancari, autovetture, quote societarie relative a importanti aziende di autoparcheggio, locazione di capannoni, movimento merci e trasporto per conto terzi, nonché altre attività operanti nel settore della ristorazione. Sono questi i beni sequestrati oggi dal provvedimento eseguito stamattina dagli uomini della dia di Roma, disposto dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Dda di Napoli.

REINVESTIMENTO PROFITTI CRIMINALI – Proprietari dei beni sono Roberto Moccardi ed la moglie Anna D’orta, entrambi in arresto. La coppia, secondo quanto ricostruito dalle indagini, sono coinvolti in operazioni di riciclaggio e reinvestimento dei profitti criminali. Il valore stimato dei beni sottoposti a sequestro é di circa 70 milioni di euro. I coniugi sono imputati nel processo contro Edoardo Contini ed altre 168 persone (tra cui numerose in stato di detenzione) che si celebra innanzi al Gup presso il Tribunale di Napoli. L’udienza preliminare avrà inizio il prossimo 30 dicembre.

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.