Calcio, le “napoletane” in campo: vincono Juve Stabia e Ischia, perdono Sorrento e Arzanese

440 0

1477866_674031069297932_578406899_n - CopiaSerie B, Juve Stabia – Pescara 2-1: La Juve Stabia batte 2-1 il Pescara e centra la prima vittoria stagionale al “Menti” di Castellammare.
Primi dieci minuti di studio per le due squadre. La prima occasioni è per gli ospiti, con Ragusa che al 12’ impegna Benassi con una conclusione dalla media distanza deviata con i pugni dall’estremo difensore delle vespe. Nel finale di primo tempo è sempre il Pescara a sfiorare il vantaggio in due occasioni con Maniero e Ragusa, ma la retroguardia dei padroni di casa riesce a sventare il pericolo.
Dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo il Pescara passa in vantaggio: al 49’ Politano mette in mezzo un pallone sul quale interviene in maniera scomposta Ghiringhelli che di petto devi la sfera alle spalle del proprio portiere. Improvvisamente la partita si accende e nel giro di due minuti il Pescara sfiora due volte il raddoppio con Maniero e Caprari. Ma è la Juve Stabia ad andare ancora più vicino al gol con Di Carmine che però colpisce il palo. La partita è apertissima: al 67’ Benassi disinnesca una conclusione di Politano, mentre dall’altra parte Belardi devia con i pugni un tiro di Caserta. Nel finale i padroni di casa riescono incredibilmente a ribaltare le sorti dell’incontro: all’84’ Lanzaro corregge il pallone in rete con una mezza rovesciata dopo un calcio di punizione, e nell’ultimo minuto disponibile Cosic commette fallo in area su Di Carmine, che dagli 11 metri spiazza Belardi e fissa il punteggio sul 2-1.

Lega Pro Seconda Divisione, Aversa Normanna – Ischia 0-1:  L’Ischia batte l’Aversa Normanna per 1-0 e supera i rivali campani in classifica.
Dopo una prima mezz’ora avara di emozioni, gli isolani passano in vantaggio al 37’ con Cunzi che sfrutta un assist di Scalzone per insaccare il pallone alle spalle di Russo. Al 42’ è lo stesso attaccante campano a sfiorare il raddoppio in due occasioni, ma i granata si salvano in qualche modo.
Nel secondo tempo i padroni di casa provano a ribaltare il risultato in tutti i modi, senza però trovare fortuna. L’Aversa perde le speranze quando Suarino si fa ammonire per la seconda volta lasciando i suoi in dieci per metà secondo tempo. Finisce 1-0 per gli isolani che agganciano il Melfi al quinto posto in classifica e regalano subito una gioia al neo allenatore Porta.

Lega Pro Seconda Divisione, Poggibonsi – Sorrento 1-0: Il Poggibonsi frena il trend positivo del Sorrento battendo i rossoneri per 1-0.
La partita si accende al 20’: Musetti confeziona un assist per Catania che nell’area piccola calcia ma l’estremo giallorosso respinge con i piedi la conclusione ravvicinata. Sul capovolgimento di fronte, Ferretti serve in profondità Mezgour che si invola verso l’area ma la sua conclusione sbatte contro la parte superiore della traversa della porta sorrentina. Dopo cinque minuti i valdelsani costruiscono un’altra azione ficcante con Ferretti che invita Mezgour la cui conclusione a rete è messa da Miranda in calcio d’angolo. Gli ospiti rispondono al 34′ con Musetti che scattata sul filo del fuorigioco e conclude incrociando il tiro ma Anedda non si fa sorprendere e devia in angolo.
Nella ripresa la prima azione è dei giallorossi che vanno vantaggio con Ferri Marini: il centravanti conquista palla sulla trequarti sorrentina, entra in area e di sinistro in diagonale supera l’estremo difensore ospite. Da qui in poi i padroni di casa amministrano la partita, agendo in contropiede. Sfiorano il raddoppio in un paio di occasioni ma il punteggio non cambia: 1-0 per il Poggibonsi e Sorrento sempre più giù.

Lega Pro Seconda Divisione, Gavorrano – Arzanese 2-1: Sfida tra le ultime della classe quella tra Gavorrano e Arzanese. I campani non riescono a replicare la vittoria contro il Messina e perdono 2-1 in Toscana.
Parte forte il Gavorrano, ma la prima occasione è per l’Arzanese: al 13′ Ripa stacca bene in area e costringe Scarfagna alla parata. La risposta dei padroni di casa è affidata a Fossati, ma la sua punizione viene deviata in angolo da Sollo. Al 30′, però, è l’Arzanese a passare in vantaggio con una punizione dal limite calciata con il destro da Ripa, il pallone tocca la parte inferiore della traversa e ricade all’interno della porta.
Nella ripresa la gara si infiamma. Al 49′ il direttore di gara estrae il cartellino rosso per Giacinti, reo di un fallo a gioco fermo nei confronti di Matteo Caciagli che però nella circostanza incappa nel secondo giallo che costa l’espulsione. In dieci contro dieci, il Gavorrano riesce a trovare il gol del pareggio: al 55′ Lucarelli crossa per Bianconi che viene trattenuto da Caso, per il direttore di gara è rigore. Dal dischetto Fossati resta freddo e insacca per due volte, malgrado l’arbitro ordini una prima ripetizione. I minerari spingono e sfiorano il gol del sorpasso prima con Lucarelli, che al 59′ sbaglia incredibilmente a tu per tu con Sollo, poi con Bianconi, che di testa va a pochi centimetri dal gol, e ancora con un bolide di Mazzanti su calcio piazzato e un colpo di testa di Sirignano sugli sviluppi di un corner. La retroguardia campana cade al 76’: Lucarelli crossa in area, sul pallone si avventa Tempesti che, in spaccata, anticipa tutti e deposita in rete.

Alfredo Spedicato

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.

Note: Your password will be generated automatically and sent to your email address.

Forgot Your Password?

Enter your email address and we'll send you a link you can use to pick a new password.