Napoli-Frosinone, poker azzurro per volare a Liverpool con entusiasmo

111 0

di Sandro Tacinelli
CALCIO – Si vede che si avvicina il Natale. Gli azzurri, nell’attesa della tombola, si accontentano di una quaterna niente male, con la quale abbattono un Frosinone molto rinunciatario e abile nel chiudersi con molti uomini in area. Ancelotti cercava proprio una vittoria per volare a Liverpool sulle ali di un entusiasmo sempre utile per le imprese che contano. Al di là del risultato, giornata importante per alcuni aspetti che non possono essere sottovalutati: l’esordio di Meret e Younes, il ritorno di Ghoulam, la riconferma di Ounes, elemento dai piedi buoni e dal sinistro deflagrante, per concludere con la doppietta di Milik.
In avvio di gara, si segnala Ghoulam che già al primo minuto per poco non porta in vantaggio i padroni di casa, ma è in fuorigioco; poi, su altra azione partenopea spazza Capuano. Ancora Napoli, dopo bella iniziativa, Insigne serve Zielinski: sassata (per uno che si chiama Piotr) di sinistro e palla in rete: 1 -0. Insistono ancora gli azzurri, pronti a mettere il risultato al sicuro. Prima, ci prova Hamsik con tiro deviato in angolo, e poi Ounas che si destreggia in area e guadagna un angolo: batte Ghoulam e Sportiello devia di nuovo in angolo la sfera diretta proprio nell’angolino. Sull’altro fronte, Maiello impegna Meret in un intervento in due tempi. Tocca, quindi, a Ounas che fa tutto bene e tutto da solo: missile terra-aria dal limite: 2 – 0. Il Napoli non impone grandi ritmi, ma con pazienza cerca (e ci riesce) di scardinare il fitto blocco difensivo della squadra di mister Longo. Applaudite, comunque, alcune belle iniziative azzurre, frutto di un gioco corale e di un continuo possesso palla.
Non cambia, nella ripresa, la fisionomia della partita. Padroni di casa all’attacco e ospiti a difendersi e a tentare rare e non sempre lineari ripartenze. Sportiello non può distrarsi un attimo. Ounas al Magnifico: deviazione del portiere del Frosinone e Milik non riesce a far sua la sfera. Sempre Ounas a Ghoulam sotto porta: palla alta. Ancora Ounas a Milik: Sportiello si supera in due tempi. Ciano prende il posto di Pinamonti, Insigne si fa deviare il tiro da Sportiello e, poi, manda alta una punizione dal limite. Sull’altro fronte, Cassata spedisce direttamente la sfera verso… Piazzale Tecchio. Ounas scatenato: si libera dalla destra: Sportiello in angolo: Ghoulam alla battuta: testa di Milik: 3 – 0. Ghiglione subentra a Zampano e Soddimo a Maiello per gli ospiti; mentre, per gli azzurri, Younes a Ounas, Rog a Insigne e Diawara a Hamsik. C’è una punizione di Campbell: fuori di poco. Bella azione sulla sinistra di Younes che serve Ghoulam che porge a Milik sotto porta: 4 – 0. Ancora Younes, sempre dalla sinistra, mette al centro: Milik mette alto. Peccato e… applausi.
Ora riflettori puntati sulla trasferta di Champions League di Liverpool. C’è serenità per un incontro molto atteso e di fondamentale valore per il prosieguo nel torneo.
Ancelotti appare tranquillo dall’alto della sua esperienza. La squadra sa che la posta in palio è alta e che non sono ammessi passi falsi.
#Jestovicinoate

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.