CNA, Università e Imprese per la continuità del marchio Italia. Romualdo Pettorino (CNA Orafi Campania) “Salvaguardia del made in Italy parte dalla scuola”

74 0

Il seminario dedicato al design del gioiello al Liceo Artistico ‘Buccini’ di Marcianise lo scorso 10 gennaio, è servito da volano al mondo dell’Artigianato per intraprendere un percorso di formazione e promozione di una delle filiere più acclamate e ricercate del Made in Italy. La scuola, dunque, come fucina di nuovi talenti, e come incubatore d’impresa per antonomasia. In maniera particolare il settore orafo e del gioiello si presta ad una considerazione importante da parte delle nuove generazioni che intravedono un hub strategico per la formazione e crescita del business. All’importante incontro nel prestigioso Liceo Artistico ha partecipato anche CNA Campania Nord con una delegazione composta da Annarita De Blasio  e Salvatore Manna insieme al presidente degli orafi Campani di CNA Romualdo Pettorino. “Ringrazio il dirigente scolastico dell’istituto ‘Buccini’  Domenico Caroprese e la prof.ssa Dolores Morelli dell’Università Vanvitelli per la possibilità da una parte di incontrare i ragazzi e dall’altra di aver sottolineato l’importanza dell’artigianato e dei suoi sbocchi lavorativi e d’impresa”. Il presidente Pettorino ha poi continuato: “La scuola rappresenta la culla della progettualità ed uno straordinario Hub dal quale attingere le risorse umane che trasformino i progetti in imprese e quindi business alla luce della grande tradizione dell’oreficeria e del gioiello made in Italy”. Il noto gemmologo ha poi concluso: “Centrale, in questa prospettiva, come emerso dall’incontro all’Istituto di Marcianise, lo sforzo di delineare, già a partire dalla scuola secondaria di secondo grado, profili in uscita di alta formazione professionale e di implementare reti e collaborazioni per arricchire il curriculum formativo degli studenti. In questo la Scuola, come anche l’Università in un secondo momento, sono guide fondamentali”.

Commenti

commenti