EUROPA – CINEMA al femminile 2021

280 0

Institut français de Naples Le Grenoble – Napoli, dal 28 ottobre al 20 dicembre

Ingresso libero fino a esaurimento posti | infoline 081 761 6262

(via Crispi 86 – uscita metropolitana p. Amedeo e funicolare Chiaia)

Penultimo appuntamento lunedì 13 dicembre 2021

con due proiezioni: ore 17.30 Binti e 19.30 Liberami

 

Conversazione in sala con la regista Federica Di Giacomo

Intervengono Geert De Proost, rappresentante diplomatico Ambasciata del Belgio – Rappresentanza

della Comunità Fiamminga e della Regione delle Fiandre, e Antonella Di Nocera

Durante la serata di proiezioni verrà ricordata la regista Lina Wertmüller scomparsa di recente

 

Di seguito il trailer multiplo che riassume tutti i titoli della rassegna napoletana

www.youtube.com/watch?v=B7Jkwcpmmok

 

NAPOLI – Per il penultimo lunedì della rassegna EUROPA – Cinema al femminile ideata dalla produttrice indipendente Antonella Di Nocera, all’Institut français Le Grenoble di Napoli il 13 dicembre arrivano due titoli che intrecciano la narrazione in chiave fiction al racconto in stile documentario. In questo ottavo appuntamento, su grande schermo saranno proiettati il lungometraggio “Binti” di Frederike Migom (alle 17.30) e, a seguire, il documentario “Liberami” di Federica Di Giacomo (dalle 19.30) che poi dialogherà con il pubblico in sala anche al ritmo di “Lose Your Soul” dei Dead Man’s Bones. Coordinata da 15 06 Film con la direzione organizzativa di Elisa Flaminia Inno, la rassegna proporrà ancora un’ultima giornata di cultura cinematografica il 20 dicembre con la visione dei 13 corti di Alice Guy-Blaché realizzati nell’arco temporale che oscilla dal 1898 al 1907.

La regista ligure Federica Di Giacomo – nel 2016, con questo documentario, ha ricevuto il Premio Orizzonti quale miglior film alla Mostra del Cinema di Venezia meritando la candidatura al David di Donatello 2017; il progetto aveva già vinto il Premio Solinas Documentario 2014 – nell’attesa del suo arrivo a Partenope dichiara: “Con molto piacere riporto a Napoli, città da cui non riesco a stare lontana troppo a lungo, il mio film sull’esorcismo nel mondo contemporaneo”. “Liberami” frulla scenari psichici apocalittici, risate grottesche, follie quotidiane e rebus spirituali, fino a comporre un affresco sociale attuale, a suo modo spaventoso e però vivace.

 

Note biografiche:

Frederike Migom è sceneggiatrice e regista. Binti ha raccolto numerosi trofei tra cui l’European Children’s Film Association Award a Tallinn e il premio di miglior film per bambini al Cinekid Amsterdam.

Federica Di Giacomo è una regista/sceneggiatrice. Laureata in Antropologia, ha lavorato nel teatro-danza fondando il collettivo Tutti. Ha girato il documentario “Los colores de la trance” e ha scritto/diretto i corti “Close Up” e “Suicidio perfetto”. È autrice e regista de “Il lato grottesco della vita” e di “Housing”.

 

comunicazione .:. GIANNI VALENTINO .:. gianvalentino@gmail.com .:. +393475491215

 

 

 

“L’intento di EUROPA – Cinema al femminile – spiega l’ideatrice Antonella Di Nocera – è celebrare l’interscambio culturale e la creatività delle donne europee non solo attraverso la proiezione di titoli emozionanti che non arrivano nei circuiti canonici della distribuzione, e quindi non sono adeguatamente valorizzati in Italia, ma anche con la presenza delle registe in sala. La rassegna in presenza evidenzia quanto sia indispensabile la riapertura delle sale post-pandemia Covid. Napoli si conferma crocevia per la produzione e la fruizione del cinema di qualità. La presenza degli istituti di cultura internazionali ci rende felici e coscienti della necessità di collaborare”.

 

Per la prima edizione, EUROPA – Cinema al femminile è organizzata con il contributo di Regione Campania e Fondazione Film Commission Regione Campania, fortemente voluto da EUNIC in collaborazione con Commissione Europea – Rappresentanza in Italia, e con Accademia d’Ungheria in Roma, Ambasciata del Belgio – Rappresentanza della Comunità Fiamminga e della Regione delle Fiandre, Ambasciata del Belgio – Wallonie-Bruxelles International, Ambasciata della Repubblica di Lituania in Italia, Centro Ceco di Roma, Forum Austriaco di Cultura Roma, Goethe-Institut Neapel, Instituto Cervantes Nápoles, Institut Français Napoli, Istituto Bulgaro di Cultura, Istituto Polacco di Roma, Istituto Slovacco a Roma. Si ringrazia Parallelo41 produzioni. La volontà è proporre al pubblico del Mediterraneo una selezione tra le migliori opere filmiche recenti di talentuose registe del panorama europeo con appuntamenti di proiezione e incontri in sala. Fino al 20 dicembre le registe europee si danno appuntamento a Napoli, attraverso complessivi 16 lungometraggi internazionali e 13 corti per un totale di 9 giornate di proiezione con progetti provenienti da tredici paesi.

 

 

  • Trailer “Binti” youtube.com/watch?v=nSY4-J21Wro

di Frederike Migom, fiction, 90’, Belgio, Fiandre 2019

La star dello show è Bebel Tshiani Baloji, che interpreta la Binti del titolo. Lei è in uno

stato di felicità: ha appena raggiunto il millesimo abbonato al suo canale YouTube.

Sogna di essere popolare quanto la presentatrice belga Tatyana Beloy, che interpreta se stessa. Irrompe la polizia nello squat dove vivono Binti e suo padre congolese, Jovial (Baloji), che scappano perché risiedono in Belgio senza documenti legali. Saranno accolti da una famiglia belga ma …

 

  • Trailer “Liberami” youtube.com/watch?v=EX0_iiOJ0dA

di Federica Di Giacomo, documentario, 89’, Italia, Francia 2016

Un film sul ritorno dell’esorcismo nel mondo contemporaneo. Ogni anno sempre più persone chiamano “possessione” il loro malessere. La Chiesa risponde all’emergenza spirituale nominando un numero crescente di preti-esorcisti e organizzando corsi di formazione. Padre Cataldo è un veterano, tra gli esorcisti più ricercati in Sicilia e non solo, celebre per il carattere combattivo e instancabile. Ogni martedì, Gloria, Enrico, Anna e Giulia seguono, insieme a tanti altri, la messa di liberazione di padre Cataldo e cercano la cura a un disagio che non trova risposte né etichette. Fino a dove ognuno di noi, credente o meno, è disposto ad arrivare purché qualcuno riconosca il nostro male? Cosa siamo disposti a fare per essere liberati qui e ora? È la storia dell’incontro fra la pratica esorcista e la vita quotidiana dove i contrasti tra antico e contemporaneo, religioso e profano, risultano inquietanti e esilaranti. Un film non sulla religione ma su come la religione può essere vissuta.

 

Info e programma completo: www.1506film.comwww.institutfrancais.it

 

comunicazione .:. GIANNI VALENTINO .:. gianvalentino@gmail.com .:. +393475491215

 

Commenti

commenti