PALLAVOLO LA LUVO BARATTOLI ARZANO RESPINGE LO SPAURACCHIO PALMI

174 0

LA LUVO BARATTOLI ARZANO RESPINGE LO SPAURACCHIO PALMI

Parte con il piede giusto la stagione della squadra di coach Piscopo: finisce 3-0

LUVO BARATTOLI ARZANO 3
DESI VOLLEY PALMI 0
(25-20; 25-14; 25-20)
LUVO BARATTOLI ARZANO: De Siano 19, Piscopo (L), Passante 9, Aquino 9, Suero 12, Silvestro 1, Rinaldi (L), Putignano5. Non entrate: Esposito, Mautone, Rinaldi, Fusco e Dello Iacono. All. Piscopo A.
DESI PALMI: La Rosa 5, Moschettini 3, Ciancio (L), Mearini 5, Cicoria ne, Isgro ne, Mancuso 10, Giudice (L), Andeng 5, Giometti 13. All. Tisci
 Arbitri: Raffaella Ayroldi e Giuseppe Mastronicola
Note. Durata set: 25′; 21′; 27′. Battute sbagliate Arzano 8, Battute punto Arzano 5, Muri punto: 7. Battute sbagliate Palmi 7, Battute punto Palmi 3, Muri: 9.

ARZANO –Tre punti strameritati. La Luvo Barattoli Arzano supera il Desi Volley Palmi nella prima giornata del campionato di Serie B1 e regala la prima soddisfazione ai sostenitori che finalmente sono potuti ritornare a seguire dal vivo una gara della stagione regolare al palazzetto cittadino. Coach Antonio Piscopo schiera una formazione inedita con Marianna Silvestro palleggiatrice, Jazimin Suero al centro con Passante. Nicole Putignano opposto, in attacco anche De Siano e Aquino.
La Luvo Barattoli Arzano cerca di cominciare la partita con il piede giusto.Fin dalle prime battute cerca di conquistare il vantaggio facendo attenzione a non commettere errori e provando a forzare la retroguardia avversaria. La formula funziona ed il vantaggio diventa evidente sul 14-8. L’immancabile time-out non aggiunge molto al gioco delle calabresi. Il tentativo di rimonta consente comunque di dimezzare lo svantaggio senza però impensierire più di tanto coach Piscopo (19-17).
Il gap è sufficiente amministrare e chiudere, con Marianna De Siano, sul punteggio di 25-20.
Il verso della gara non cambia nel parziale successivo: la Luvo Barattoli Arzano sempre avanti con Palmi che cerca di restare disperatamente in partita (15-10). Passante, e Aquino servite dalla palleggiatrice Silvestro fanno la loro parte così come cerca Suero cerca di rendere il muro sempre efficace. Tutte fanno la propria parte consentendo al punteggio di crescere ulteriormente (22-12). Chiude ancora De Siano (25-14).
Il time out richiesto da coach Tisci apre le notazioni del terzo set quando il punteggio è già fissato sul 12-5. Questa la prova evidente che il motivo del match è tutt’altro che cambiato. C’è davvero poco altro da segnalare (19-9).
Sul finale in campo Gina Mautone che dà il cambio a Putignano, buona la sua gara. Avvelenata l’ultima palla(24-13): il set termina con il punteggio di 25-19 (dopo otto palle match e due time out) per una schiacciata tirata fuori da Mancuso. Prossimo Incontro in casa del Melendugno. 

Commenti

commenti