DL RILANCIO DEFINITIVO: LEPRE, “E’ IL CORAGGIO CHE MANCA, NON I SOLDI”

204 0

Dopo oltre una settimana di annunci e correzioni arriva in gazzetta ufficiale il DL Rilancio. “Ciò che lascia sbigottiti – sottolinea Gianni Lepre, opinionista economico del TG2 – è il fatto che ci si sia dimenticati di tante questioni e nodi aperti nel nostro Paese e soprattutto che si è dato fondo alla cassa su quelle deficienze strutturalmente ovvie che addirittura hanno visto raddoppiato, in alcuni casi, la liquidità inizialmente prevista”. Lepre ha poi continuato: “In maniera inspiegabile, sotto alcuni aspetti, (ma spiegabilissimo se poi pensiamo alla spesa faraonica che avrebbe comportato), in Italia restiamo al palo proprio sue quelle filiere produttive che pesano di più nel Sistema Paese. E’ evidente che l’attuale governo ha dimenticato che l’Italia è una nazione che si regge sul turismo, come hanno pure dimenticato che l’industria in Italia non è la FIAT, che non esiste nemmeno più, ma le centinaia di migliaia di piccole e piccolissime imprese che quotidianamente compiono ‘l’impresa’ di sopravvivere”. Lepre ha poi concluso: “E’ proprio su tutte queste realtà imprenditoriali che reggono in maniera geniale e scrupolosa la competitività del ‘bel Paese’ in Europa e nel mondo, che non si è avuto il coraggio di osare, destinando loro una liquidità a fondo perduto che avrebbe garantito non solo la ripartenza dei vari settori, ma avrebbe cucito la bocca dell’Europa che non vede l’ora di tagliarci fuori dai ‘destination targets’ del turismo di massa. Oramai all’incapacità, si è aggiunta anche una letale dose di anti-italianità che affonda le sue radici nella convenienza politica e nella propaganda ad orologeria”.

Commenti

commenti