PALLAVOLO Luvo Barattoli Arzano chiude il 2019 al terzo posto con un trionfo

271 0

LUVO BARATTOLI ARZANO TUTTO FACILE CONTRO L’EUROPEA ISERNIA

Sontuosa affermazione del sestetto di Giacobelli: “Pensiamo già al derby con la Fiamma Torrese”

LUVO BARATTOLI ARZANO  3

EUROPEA 92 ISERNIA            0

(25-22; 25-20; 25-16) 

Luvo Barattoli: Campolo 15, Piscopo, Passante 15, Aquino 8, Perata 6, Guida (L), Postiglione 9, Putignano. Non entrate: Iorio, Suero, Mautone, Esposito. AllGiacobelli

Europea 92 Isernia: Mileno 1, Mauriello 10, Ragone 6, DistasioCarlozzi 10, Vinciguerra 4, Barbaro, 4 Boffa (L). Non entrate: Pisano, Pellecchia, Di Tella. All. Montemurro

Arbitri Alberto Mancuso e Giuseppe Citro di Salerno

Note. Durata set: 26′; 24′; 23′. Battute sbagliate Arzano: 6. Battute punto Arzano: 10. Battute sbagliate Isernia: 5; Battute punto Isernia: 2. Spettatori 200 circa.

 

ARZANO – Termina al terzo posto della classifica il 2019 della Luvo Barattoli Arzano. La vittoria nell’ultima gara dell’anno si conclude con una sontuosa vittoria per 3-0 ai danni dell’Europea 92 Isernia. Un trionfo che consente di proseguire nella striscia positiva che ha visto nelle ultime settimane la squadra del presidente Piscopo ritoccare costantemente la classifica.

“La gara non è stata bellissima -ammette coach Giacobelli– ma ci ha consentito di fare un altro passo avanti sia sotto il piano del gioco che di quello dei punti. Adesso ci godiamo le festività di fine anno pensando già alla ripresa quando ospiteremo la Fiamma Torrese in un derby che sicuramente saprà accendere l’entusiasmo del nostro pubblico”.

  

L’avvio della partita è equilibrato. Soltanto nella seconda parte della frazione arriva il break delle padrone di casa che fissa il punteggio sul 19-16.

Coach Montemurro blocca il tempo per spezzare il ritmo. Le cose non cambiano con le padrone di casa che allungano ancora fino al 23-18.

Arzano non riesce a chiudere (24-22) e anche Giacobelli chiede tempo. Risolve Campolo 1-0.

 

Equilibrio anche nel secondo parziale (19-19). Nessuna delle due contendenti trova il bandolo della matassa. Nel momento decisivo si sveglia Arzano (22-19) e Montemurro blocca il tempo. Ultimo punto arriva da un muro di Perata 25-20.

 

Ha fretta di chiudere i conti la Luvo Barattoli Arzano nel terzo set ed accelera fino a conquistare un consistente vantaggio (18-9). L’Isernia ormai non esiste più e le padrone di casa possono concludere positivamente l’anno 2019. Finisce 25-16. 

Isabella Perata è soddisfatta: “Adesso ci godiamo le festività di fine anno, ne approfitterò per tirare il fiato dopo questa prima parte positiva della stagione e per ricaricare le batterie in attesa del nuovo anno quando ripartiremo con una sfida impegnativa, il derby con la Fiamma Torrese in programma l’11 gennaio. Sabato prossimo per noi infatti è riposo”.

Commenti

commenti